#EUChooseSafeFood 2022, EFSA e Ministero della Salute insieme per migliorare consapevolezza e conoscenze in tema di corretta alimentazione

37

di Debora Felici

Vitamine e sali minerali, a cosa servono e chi dovrebbe assumerli? Come si valuta la sicurezza dei MOCA, i materiali per contenitori alimentari? Che differenza c’è tra le etichette con la scritta “da consumarsi entro il” e “da consumarsi preferibilmente entro il”?

A queste e a molte altre domande possiamo trovare risposta nel sito di #EUChooseSafeFood, la campagna di comunicazione lanciata da EFSA (European Food Safety Authority) in collaborazione con il Ministero della Salute per l’anno 2022.

Con il claim “l’Unione Europea sostiene la sicurezza alimentare”,la campagna vuole incoraggiare gli Europei a fare scelte alimentari sicure, spiegando il ruolo della scienza in termini di sicurezza alimentare.

L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra i diversi operatori della catena alimentare in ambito UE. Il sistema di sicurezza alimentare europeo è costruito sulla consulenza scientifica fornita dall’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare – EFSA, in stretta collaborazione con le autorità nazionali in tutta Europa.  L’EFSA collabora con i migliori scienziati di tutta l’Unione Europea e del resto del mondo, incaricati di analizzare, valutare ed elaborare raccomandazioni, sulla base dei più recenti dati disponibili, riguardo a quali alimenti sono sicuri e se essi pongono rischi per i consumatori.

#EUChooseSafeFood serve a dare sicurezza ai cittadini europei facendo conoscere loro il sistema di controlli e certificazionidell’Unione europea che rende gli alimenti “sicuri dai campi alla Tavola – From Farm to Fork”.

La campagna offre anche informazioni sulle regole della corretta alimentazione, nel presupposto che l’educazione alimentare rappresenta il più significativo contributo in termini di prevenzione, nonché spunti di riflessione su temi importanti per l’impatto ambientale e sociale come quello degli sprechi alimentari. Michaela Hempen, microbiologa alimentare dell’EFSA, ricorda che l’indicazione della data di scadenza degli alimenti si basa sulla scienza e che informazioni chiare e corrette sulle confezioni e una migliore comprensione e utilizzo della data possono contribuire a ridurre gli sprechi alimentari nell’UE e a garantire la sicurezza alimentare.

Oltre alla sicurezza dei consumatori, il lavoro scientifico dell’EFSA serve a proteggere gli animali e l’ambiente da eventuali rischi associati alla catena alimentare.

Scaricando dal sito il pacchetto #EUChooseSafeFood possiamo accedere a immagini, brevi video e contenuti per post sui social media, ideati per un ampio coinvolgimento anche di associazioni e stakeholder del settore. I contenuti sono particolarmente mirati alla fascia di età tra i 25 e i 45 anni, con un’attenzione speciale alle donne e ai giovani genitori, ma punta a coinvolgere tutto il pubblico interessato al benessere, alla salute, alla cucina, a uno stile di vita attivo e/o ai temi inerenti alla sicurezza alimentare,che talvolta può sentirsi in difficoltà nel compiere le scelte alimentari non essendo in possesso di adeguate informazioni oppure, al contrario, essendo confuso dalla complessità e pluralità di esse.

Il Sottosegretario alla Salute Andrea Costa ha espresso il suo apprezzamento per l’iniziativa, sottolineando l’importanza di informare i cittadini ai fini di un’alimentazione corretta e associata a stili di vita salutari, e sui rischi derivanti dalla catena alimentare, affinché i consumatori si sentano sicuri di compiere scelte alimentari sane e consapevoli.

Articolo precedenteSERIE A. TORINO-LAZIO. SARRI PENSA A VECINO PER IL CENTROCAMPO
Articolo successivoSERIE A. TORINO-LAZIO 0-0. UN PARI CON MOLTI RAMMARICHI PER IMMOBILE E COMPAGNI