POLITICHE, REA: “DOPO IL RISULTATO ELEZIONI NOI AL LAVORO PER LE PROSSIME CAMPAGNE ELETTORALI”

11

“Le elezioni politiche del 25 settembre sono andate finalmente in scena e il risultato di questa tornata elettorale in fin dei conti ha rispettato i pronostici che negli ultimi tempi si erano andati delineando. Ora ci attendiamo soprattutto il rispetto del programma elettorale che ha convinto il 44% dei votanti la preferenza a favore della coalizione formata da FDI, Lega e FI. Non può comunque passare inosservato il forte calo della Lega che oggi si attesta all’8,8% dato assai distante dal quel lontano 34% ed una strategia poco i politica e poco intelligente da parte del PD. Come partito Rivoluzione Ecologista Animalista abbiamo voluto attendere consapevolmente l’esito di queste elezioni per poter guardare al nostro futuro politico. E alla luce di tutto questo, ci sentiamo ancora più spronati ed agguerriti a monitorare l’andamento dell’attività legislativa in virtù dell’entrata in Parlamento di personaggi inidonei e senza esperienza politica, semplicemente catapultati sull’ambita poltrona senza preparazione alcuna seppur nella loro consapevolezza di non essere all’altezza.
Sarebbe stato più gradito piuttosto non deludere solo gli amici ma tutto il popolo italiano che sta vivendo un periodo di crisi economica forse tra le peggiori di questi ultimi tempi. Siamo coscienti che, come partito Rivoluzione Ecologista Animalista, ci attende un enorme impegno. In tal senso stiamo lavorando alle prossime elezioni regionali 2023 per poi raggiungere il nostro obiettivo finale: sempre a tutela degli animali e a difesa dell’ambiente e della comunità. Non siamo gli ultimi arrivati, nati frettolosamente allo scopo di conquistare una poltrona ma abbiamo ben ponderato ogni nostra strategia mirata alla vittoria e non alla sconfitta. Una filosofia che applichiamo tutti i giorni sui territori nel segno dell’impegno e della competenza”.
Così, in una nota, il segretario nazionale del partito Rivoluzione Animalista, Gabriella Caramanica.

Articolo precedenteCarceri, Sappe: No “colpo di coda” del governo per la nomina di nuovi dirigenti generali al Dap
Articolo successivoLAZIO, GIANNINI (LEGA): ORA ELEZIONI QUANTO PRIMA, NON SI PROLUNGHI AGONIA DELLA REGIONE