Anas, SS 2 BIS “Cassia Veientana”: in via di ultimazione il primo stralcio dei lavori

14

(MeridianaNotizie) Roma, 10 settembre 2022 – Nell’ambito dei lavori di potenziamento della strada statale 2 Bis “Cassia Veientana”, sono in via di ultimazione il primo stralcio dei i lavori, avviati da Anas lo scorso 26 luglio, riguardanti la sostituzione delle barriere di spartitraffico centrale della statale.

I lavori, che in questa prima fase sono stati eseguiti nel tratto tra l’innesto del Grande Raccordo Anulare ed il km 1,100 in corrispondenza del ponte sul fiume Cremera, rientrano nel piano di potenziamento della SS2 Bis “Cassia Veientana”.

Il prossimo 23 settembre sarà completamente rimosso il cantiere e ridata piena viabilità sulla statale dove al momento sono impegnate le corsie di sorpasso in entrambe le direzioni.

L’intervento ha l’obiettivo di innalzare i livelli di sicurezza dell’arteria, interessata da elevati flussi di traffico sia in entrata che in uscita dalla Capitale.

Lo spartitraffico preesistente verrà sostituito con una nuova barriera in calcestruzzo di ultima generazione, progettata e brevettata da Anas, denominata NDBA (National Dynamic Barrier Anas).

La particolarità di questa barriera, alta 1,2 metri, consiste nella capacità di contenere eventuali urti con uno spostamento molto ridotto, anche in caso di mezzi pesanti e di due urti in rapida successione.

Al fine di eseguire i lavori in sicurezza sia per le maestranze coinvolte che per l’utenza in transito, è stato necessario installare un cantiere, per un tratto di soli 500 metri, per il quale si è resa necessaria la chiusura al traffico delle corsie di sorpasso in entrambe le direzioni, garantendo il transito della circolazione solo lungo le corsie di marcia.

Tali chiusure sono rese necessarie dall’esigenza di demolire lo spartitraffico esistente per poi procedere con la realizzazione di uno scavo per la fondazione, l’esecuzione di un piano di posa idoneo per la nuova barriera realizzato, dove necessario, con un cordolo in cemento armato. Inoltre si procederà al rifacimento delle opere idrauliche per lo smaltimento delle acque di superficie per poi, in ultimo, posizionare la nuova barriera.

In funzione delle lavorazioni sopra descritte non sarebbe stato possibile effettuare una diversa cantierizzazione senza creare situazioni di pericolo dovute all’assenza di una separazione delle due correnti di traffico oltre alla presenza di scavi in corrispondenza dello spartitraffico.

Anas, società del Gruppo FS Italiane, ricorda che quando guidi, Guida e Basta! No distrazioni, no alcol, no droga per la tua sicurezza e quella degli altri (guidaebasta.it). Per una mobilità informata l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile anche su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito 800.841.148.

Anas ricorda inoltre l’elevato rischio incendi: “La strada non è un posacenere. Rispetta l’ambiente, salva il tuo viaggio”.

Articolo precedenteTerracina, Loiacono nuovo Comandante della Compagnia Carabinieri: sostituisce il Capitano Francesco Vivona
Articolo successivoCelebrazioni in occasione del 40° anniversario della morte del Gen. Carlo Alberto Dalla Chiesa