Anzio, 41enne accusato di tentato omicidio evade dai domiciliari: trasferito in carcere

53

(MeridianaNotizie) Anzio, 24 settembre 2022 – I Carabinieri della Stazione di Anzio hanno notificato un’ordinanza, emessa dalla Corte d’Appello di Roma che revoca la misura degli arresti domiciliari, disponendo la custodia in carcere, a carico di un 41enne, attualmente indagato per il reato di tentato omicidio in concorso, nell’ambito di un processo tuttora in corso. Nell’estate del 2020, l’uomo è gravemente indiziato di aver speronato un’altra auto, facendola finire fuori strada e successivamente di messere sceso dal suo veicolo per continuare a infierire sul conducente dell’altra vettura. Dopo diversi mesi di carcere, l’uomo ha beneficiato del regime della detenzione domiciliare, fino a quando, nell’estate del 2022, i Carabinieri lo hanno denunciato per evasione perché all’atto del controllo previsto per tutti i soggetti sottoposti a questo tipo di misure, non è stato trovato in casa. La Procura della Repubblica presso la Corte d’Appello di Roma veniva immediatamente informata dell’accaduto e, in applicazione dell’art. 276 del codice di procedura penale, richiedeva e otteneva dalla Corte d’Appello la revoca della misura degli arresti domiciliari, sostituendola con la custodia cautelare in carcere.

L’indagato, che è da ritenersi innocente fino a sentenza definitiva, è stato tradotto presso la casa circondariale di Velletri.

Articolo precedenteRoma, auto modificate per il trasporto della droga: sequestrate due utilitarie
Articolo successivoPrima Porta, fermato svuota cantine abusivo che agiva nel quadrante nord della Capitale: denunciato un 40enne.