Gas: Arera, bollette anche mensili. Codacons: “Decisione folle”

13

(MeridianaNotizie) Roma, 26 settembre 2022 – L’invio mensile delle bollette del gas produrrà un aggravio di costi a carico dei consumatori, così come l’aggiornamento mensile e non più trimestrale delle tariffe, che rappresenta una scelta dannosa per gli utenti. Lo afferma il Codacons, che contesta fermamente le richieste avanzate da una associazione dei consumatori ad Arera.

“Partirà un ricorso al Tar contro qualsiasi decisione dell’Autorità che dovesse modificare il periodo di fatturazione del gas, al pari di quanto fatto per l’aggiornamento mensile delle tariffe, sul quale pende un ricorso del Codacons – spiega il presidente Carlo Rienzi – Questo perché l’invio mensile delle bollette non solo non determinerà alcun vantaggio per gli utenti, non avendo alcun effetto sulle tariffe, ma produrrà un aggravio dei costi a carico delle società fornitrici, costi che saranno scaricati sui consumatori finali”.

Per tale motivo il Codacons, dopo aver impugnato al Tar della Lombardia l’aggiornamento mensile delle tariffe del gas – che pone gli utenti nella condizioni di risentire maggiormente della volatilità delle quotazioni energetiche, subendo magari forti aumenti del gas quando aumentano i consumi e ottenendo riduzioni delle tariffe quando fanno meno uso di gas – impugnerà anche eventuali decisioni sull’invio mensile delle bollette.

Articolo precedenteEsquilino, illegalità e degrado: 3 persone arrestate e 5 denunciate
Articolo successivoPriverno, incidente sulla SS156 Monti Lepini: coinvolti due veicoli ed un mezzo pesante