Termini, tre persone arrestate: tra queste un ricercato da estradare

13

(MeridianaNotizie) Roma, 8 settembre 2022 – Proseguono senza sosta le operazioni straordinarie interforze ad “Alto Impatto”, con un servizio straordinario svoltosi ieri sera nell’area della Stazione Ferroviaria Roma Termini, da parte dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza e della Polizia Locale Roma Capitale, così come pianificato in sede di Tavolo Tecnico in Questura, seguendo le indicazioni emerse in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

L’area interessata al servizio è stata quella compresa nei piani stradali di via Giovanni Giolitti, via Alfredo Cappellini, via Principe Amedeo, via Gioberti, con particolare attenzione ai c.d. ballatoi.

Aumentare la sicurezza della zona, è l’obiettivo di questa attività, continuativa e capillare,  sia in termini effettivi che di percezione, da parte dei cittadini, dei lavoratori e dei turisti che numerosi affollano, quotidianamente, lo scalo ferroviario più importante della città e tutta la zona che lo circonda.

Il servizio è stato realizzato per intensificare il controllo del territorio e per fronteggiare situazioni di degrado urbano, focalizzando l’attenzione su obiettivi precisi, già evidenziati e monitorati nel corso dei continui servizi ordinari e straordinari di controllo del territorio, posti in atto nel medesimo territorio ormai da mesi.

Al fianco di attività dirette al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, anche quelle rivolte a verificare la presenza di cittadini stranieri inadempienti alla normativa sull’immigrazione, oltre ai controlli amministrativi degli esercizi commerciali e delle strutture ricettive.

Tre le persone arrestate: 2 per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti ed una con a carico un mandato di cattura europeo per estradizione per reati contro l’ordine e la sicurezza pubblica.

Durante i vari posti di controllo sono state identificate 207  persone di cui 106 straniere, 8 di queste sono state accompagnate presso l’ufficio immigrazione per verificare la loro posizione sul Territorio Nazionale. 49 i veicoli fermati e 36 le contestazioni al Codice della Strada.

I controlli amministrativi effettuati invece, hanno interessato alcuni esercizi commerciali e di vicinato dove sono state elevate quattro sanzioni amministrative.

Articolo precedenteAndrea Casalini è il nuovo azionista di riferimento e CEO del gruppo ENDU
Articolo successivoLatina, operazione “Oblivio”: scoperta evasione del bollo auto