Ariccia, Via Appia Regina Viarium nel Patrimonio Uneco, Ferroni(MIC): “Si tratta della prima candidatura frutto di un percorso partecipato”

32

(MeridianaNotizie) Ariccia, 24 settembre 2022 – Lunedì 19 Settembre si è svolto ad Ariccia, nella Sala Maestra di Palazzo Chigi, l’incontro voluto dal Ministero della Cultura -Segretariato Generale finalizzato all’elaborazione del Piano di Gestione per la promozione della candidatura della via Appia Regina Viarum nel Patrimonio Mondiale dell’Unesco.
La dottoressa Angela Maria Ferroni Funzionario Archeologo del Mic Segretariato Generale Unesco, durante i saluti istituzionali, ha infatti dichiarato: “Si tratta della prima candidatura promossa e coordinata direttamente dal Ministero e che vede il coinvolgimento dei rappresentanti delle Comunità (Enti locali, Musei, associazioni culturali e Turistiche, professionisti del settore) per un percorso partecipato così come richiesto dall’Unesco.
Entusiasta il Sindaco di Ariccia Gianluca Staccoli perché Ariccia, insieme a Benevento, Venosa e Brindisi, è stata scelta per ospitare uno dei quattro incontri finalizzati all’elaborazione del Piano di Gestione, un incontro in una delle quattro Regioni attraversate dall’Appia e per il Lazio la scelta è ricaduta su Ariccia.
Il Sindaco ha poi ringraziato i funzionari del MIC per tutto il lavoro che stanno svolgendo e il Direttore del Museo Diffuso di Lanuvio Luca Attenni per l’impegno profuso nella buona realizzazione dell’evento del 19 Settembre e nella sua comunicazione.
Molto soddisfatto anche l’Assessore ai lavori pubblici del Comune di Ariccia Michele Serafini, che ha invece sottolineato come la giornata del 19 Settembre ha visto la partecipazione di un gran numero di soggetti in grado di sostenere la candidatura della via Appia. L’ Assessore ha dichiarato di essere rimasto particolarmente colpito della presenza all’evento di tanti professionisti del territorio e di molte associazioni culturali quali UniAppia, TerreUtopiche, il Rotary Club Albalonga ed altri professionisti del settore dei Beni Culturali che stanno portando avanti tantissime iniziative sul territorio dei Castelli Romani e con le quali il Comune di Ariccia, proprio perché vuole aprirsi ad una ampia collaborazione con le realtà culturali e Turistiche del territorio, sta intraprendendo un percorso condiviso per una sempre maggiore attenzione alla valorizzazione del territorio.

Articolo precedenteCivitavecchia-Leonessa: firmata dai sindaci la lettera d’intenti per il gemellaggio
Articolo successivoEVENTI: OGGI A LANUVIO INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA “LUCE ANIMA E CORPO”