BALDASSARRE: DATI ISTAT, CRISI DEMOGRAFICA DRAMMATICA

9

“Da oggi al 2030, scompariranno 1,3 milioni di cittadini: una città come Milano. Nel 2070, saremo 47 milioni di italiani, da 61 milioni che eravamo nel 2014. Una catastrofe. I dati pubblicati oggi da Istat relativi al futuro della popolazione in Italia e alle famiglie sono impietosi e testimoniano una crisi demografica drammatica. Una crisi che significa non poterci più permettere il Welfare e tante solitudini, con l’inquietante proiezione di oltre 10 milioni di italiani che vivranno soli nel 2041. Una situazione che, come sostenuto nel report, non può essere invertita dall’immigrazione libera, come invoca la sinistra. Uno scenario che necessita di uno shock fiscale, valoriale e di ritrovata fiducia nel futuro, che impone necessariamente un cambio di paradigma coerente con la proposta della Lega dove le politiche familiari assumono un ruolo di primo piano. Rilanciare la natalità, offrendo concrete soluzioni fiscali, lavorative, nonché di sostegno alle famiglie. Proporre una riforma audace e innovatrice che permetta di vedere i figli non più come un bene di lusso. Affinché gli italiani possano godere di un vero e proprio diritto alla genitorialità che significa più futuro, più comunità e meno solitudini”.

Così Simona Baldassarre, eurodeputato e responsabile Dipartimento Famiglia della Lega.

Articolo precedenteLANUVIO, IL 23 SETTEMBRE PRESENTAZIONE DEL PODCAST “IDEE E SERPENTI”
Articolo successivoSicurezza in mare e tutela dell’ambiente, il bilancio della Guardia Costiera