ELEZIONI, FI IMPOSSIBILE DA VOTARE PER I GAY LIBERALI 

21

 

Comunicato Stampa

FORZA ITALIA IMPOSSIBILE DA VOTARE PER I GAY LIBERALI

DURO ATTACCO DI GAYLIB: “MELONI PIU’ SMART SUI DIRITTI

RISPETTO AL CAV ORMAI A CAPO DI UNA PICCOLA SAGRESTIA D’ITALIA”

Maggioni e Priori: “Dove è finito il presidente Berlusconi che assieme a noi

nel 2015 benediceva il Dipartimento Libertà Civili e Diritti Umani azzurro?

Oggi nessuno spazio per le tematiche care alla comunità lgbt+”

________________________________________________________________________

 

“Forza Italia doveva essere il partito liberale di massa, si è trasformato nella sagrestia d’Italia tradendo la sua storia e i valori, anche radicali, che c’erano alla sua nascita quando il centrodestra era un ambiente, a differenza di quanto accade oggi, frequentabile e più accogliente anche per cittadini e militanti gay, lesbiche e trans”.

Con queste parole Luca Maggioni, presidente nazionale di GayLib replica alle dichiarazioni rilasciate dal presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi nell’intervista al quotidiano Avvenire.

“C’era anche Silvio Berlusconi a Montecitorio e c’eravamo noi quando, nel 2015 con non poca fatica e molto orgoglio demmo vita al Dipartimento Libertà Civili e Diritti Umani del partito” dichiara Daniele Priori, segretario nazionale di GayLib.

“Leggendo le parole odierne del Cavaliere viene da chiederci non solo che fine abbia fatto quella struttura all’interno del partito ma come e con quali argomenti Forza Italia possa pensare di rivolgersi ancora e sperare nel voto degli omosessuali liberali che la nostra associazione da ventincinque anni rappresenta”.

“Paradossalmente – conclude la nota di GayLib – ad oggi ci tocca riconoscere che potrebbe essere più facile trovare accoglienza e ascolto nel partito di Giorgia Meloni che in questo piccolo partito reazionario, altro che liberale, in cui sono riusciti a trasformare Forza Italia. Con buona pace del Partito Popolare Europeo e di figure come Ursula Von der Lyen che sui temi dei diritti civili sono anni luce più avanti, per non dire distanti, dai concetti tristemente espressi da Berlusconi”.

 

 

 

 

 

 

 

Articolo precedenteSanità. Cittadini (Aiop): “Caro energia sia priorità agenda politica”
Articolo successivoVANESSA INCONTRADA: “GIORGIA MELONI MI FA MOLTA PAURA”