Esquilino, illegalità e degrado: 3 persone arrestate e 5 denunciate

8

(MeridianaNotizie) Roma, 26 settembre 2022 – Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante, unitamente ai colleghi di altre compagnie del Gruppo di Roma, hanno eseguito un servizio di controllo straordinario del territorio nel quartiere “Esquilino” finalizzato alla prevenzione e al contrasto di ogni forma di degrado e illegalità. Ad esito delle attività 3 persone sono state arrestate e altre 5 denunciate a piede libero. I Carabinieri hanno anche sequestrato decine di dosi di stupefacente, tra eroina e hashish, e oltre 7 litri di metadone.

Un 62enne italiano è stato arrestato in esecuzione di un decreto di sospensione provvisoria dell’affidamento al servizio sociale con conseguente carcerazione, dovendo scontare una pena di 2 anni e 6 mesi di reclusione poiché resosi responsabile del reato di circonvenzione di incapace in concorso. L’uomo è stato anche denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, in quanto, nel corso di una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di un involucro contenente 7 g di eroina, decine di dosi di hashish e 63 bottigliette, di diversa capacità, contenenti complessivamente 7,3 litri di metadone.

In manette è finito anche un cittadino del Ghana, senza fissa dimora e con precedenti, gravemente indiziato di minacce aggravate, danneggiamento, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale. I Carabinieri hanno anche arrestato un 48enne algerino, senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, per spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso del servizio, i Carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante hanno eseguito verifiche presso le strutture ricettive della zona, denunciando il titolare di un B&B in via Giovanni Giolitti, per aver omesso di comunicare la presenza di tre ospiti all’autorità di Pubblica Sicurezza. Denunciato anche un romano, già sottoposto alla Sorveglianza Speciale, notato aggirarsi con fare sospetto in piazza Vittorio Emanuele II e, ad esito di perquisizione personale, trovato in possesso di diverse chiavi di serrature riconducibili a porte di ingresso ed interne di abitazioni e di cancelli, di 18 badge adibiti all’apertura di porte e camere di hotel, 2 cacciaviti e 2 agende riportanti indirizzi e relativi codici di accesso di B&B ed hotel.

In totale, i Carabinieri hanno identificato 75 persone, controllato 22 veicoli ed eseguito verifiche presso 5 strutture ricettive. Gli arresti eseguiti sono stati convalidati dall’Autorità Giudiziaria.

Articolo precedenteELEZIONI, BRUOGNOLO (LEGA): GRAZIE A CHI HA SOSTENUTO LA LEGA NELL’AREA DELLA PROVINCIA ROMA SUD
Articolo successivoGas: Arera, bollette anche mensili. Codacons: “Decisione folle”