Esquilino e Termini, controlli interforze svolti nei giorni scorsi: 234 le persone controllate, 5 delle quali sono state arrestate. 

18

(MeridianaNotizie) Roma, 13 ottobre 2022 – Dopo la rimodulazione del piano di sicurezza e seguendo le  indicazione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica e del successivo Tavolo Tecnico in Questura, nei giorni scorsi si sono svolti altri 2 servizi straordinari  Interforze “Alto Impatto”, condotti dall’Arma dei Carabinieri, dalla Polizia di Stato,  dalla Guardia di Finanza e dalla Polizia Locale Roma Capitale, nella zona di Esquilino, con particolare attenzione all’area di piazza Vittorio, e nelle immediate vicinanze della Stazione Termini, con particolare attenzione ai cd ballatoi, volti al contrasto ed alla prevenzione di fenomeni di microcriminalità predatoria, con controlli preventivi in materia di abusivismo commerciale, ma diretti anche al contrasto dello spaccio ed uso di sostanze stupefacenti, nonché al fenomeno dell’immigrazione clandestina. 

Durante il servizio sono state controllate 234 persone; 6 di loro sono state accompagnate negli Uffici di Polizia per la verifica della loro posizione sul territorio nazionale. Effettuati 14 posti di controllo che hanno permesso di fare verifiche su 96 veicoli, di cui 49 sanzionati per violazioni al Codice della Strada ed un automobilista denunciato alla Magistratura per guida in stato di ebrezza.

Sono stati controllati 37 esercizi commerciali ed elevate 12 sanzioni amministrative. Sono state verificate anche 4 strutture ricettive – di cui una sanzionata- ; tra di loro il titolare di un B&B è stato denunciato per aver omesso di comunicare la presenza degli ospiti.   

Nell’ambito degli stessi servizi sono state arrestate 5 persone; una era destinataria di un’ordinanza cautelare emessa dalla Magistratura, 3 perché   gravemente indiziate di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed un’altra per resistenza a Pubblico Ufficiale. Inoltre 2 persone sono state segnalate amministrativamente quali assuntori di sostanze stupefacenti.  

Articolo precedenteARDEA, FASOLI(REA): “L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE NON È CASA PROPRIA”
Articolo successivoQuirinale, si reca in ospedale per una visita medica e sparisce nel nulla