Regione Lazio, Santori-Bruognolo (Lega): stop al poltronificio del PD

18

Il PD alla Regione Lazio, dopo 10 anni di malgoverno, dilaniato da lotte interne e dal confronto con le altre forze progressiste vuole, con un pacchetto di nomine fatte in extremis, condizionare le scelte politiche del nuovo governo regionale che verrà. Dopo la proroga dei dirigenti nel campo della Sanità ( Asl Roma 5, Ares 118 e Ospedale S. Andrea), Zingaretti ha sfornato altre quattro nomine last minute. Si tratta di incarichi fiduciari che interessano l’assessorato al Turismo, quello dello Sviluppo Economico, l’Agricoltura e l’Ufficio di Gabinetto. E’ ora di farla finita. È’ doveroso che Zingaretti si dimetta immediatamente e la smetta di lottizzare la Regione Lazio. Così, in una nota, Fabrizio Santori , consigliere comunale di Roma Capitale e Tony Bruognolo, segretario politico Lega Provincia Roma Sud.

Roma, 29 ottobre 2022

Articolo precedenteVelletri, Lega: “Salutiamo quattro nuovi ingressi, il partito cresce”
Articolo successivoTurismo Archeologico, Lanuvio protagonista alla Borsa Mediterranea di Paestum