SERIE A. ATALANTA-LAZIO. MISTER SARRI A BERGAMO CON UNA PUNTA DA INVENTARE

15

Fuori Immobile, mister Sarri si affida a Felipe Anderson vice Immobile, con ai suoi lati Pedro e Zaccagni

– articolo di Massimo Catalucci

www.massimocatalucci.it

(Meridiananotizie) Bergamo, 23 ottobre 2022 – Un big match per Mister Sarri e i suoi ragazzi da affrontare senza il proprio bomber che, come sappiamo, purtroppo, rimarrà fuori per parecchio tempo.

E intanto c’è un campionato di Serie A e il torneo europeo delle coppe, da portare avanti e la Lazio non può piangersi addosso per la perdita momentanea, anche se sarà piuttosto lunga, del suo capitano.

La difesa laziale dimostra solidità e là davanti vanno trovate necessariamente, soluzioni alternative.

Senza Immobile la Lazio deve capace di trovare le motivazioni per dimostrare che sa sopperire anche agli eventi sfavorevoli. E oggi è arrivato il momento di essere ancora più squadra. E’ arrivato il momento per crescere, perché la Lazio non può essere “Immobile” dipendente. Certo, la sua assenza è importante per il gioco dei biancocelesti ma i capitolini devono sapersi adattare alle difficoltà e guardare avanti, trovando soluzioni alternative per colmare i gol che il suo bomber è in grado di garantirle.

Per l’attacco è molto probabile che Mister Sarri si affidi a chi già conosce bene i suoi tatticismi e schemi, per cui pensiamo che scenderanno in campo come trio d’attacco, Felipe Anderson centrale e ai suoi lati, Pedro e Zaccagni.

A centrocampo, Cataldi, come al solito farà il “pendolo” centrale, con Milinkovic-Savic a destra e uno tra Luis-AlbertoVecino a sinistra, anche se è più probabile che parta dall’inizio quest’ultimo.

La difesa, dando per scontato Provedel tra i pali, i centrali dovrebbero essere Romagnoli e Patric, anche se lo spagnolo potrebbe essere in ballottaggio con Casale. Esterni di difesa, Lazzari e Marusic.

Le dichiarazioni degli allenatori nel pre-gara

GASPERINI – Nessuna dichiarazione pre-gara

 

 

 

SARRI – DIFESA – «Bisogna aspettare, sono statistiche che hanno senso nel lungo periodo. Ci farebbe comodo continuare così, ma sappiamo che non è certo. Ce lo dirà solo una statistica sul lungo periodo».

L’ATALANTA PUò INDIRIZZARE IL CAMPIONATO DELLA LAZIO – «Partita importante che ci può condizionare lo sviluppo della stagione, non determinante, mancano otto mesi alla fine del campionato. Ci può dare o togliere dal punto di vista mentale».

ASSENZA IMMOBILE – «L’assenza è pesante, non succede solo a noi ma a tutte le squadre che hanno giocatori così impattanti. Chiaro che il rischio di perdere potenziale c’è. Lo scorso anno abbiamo perso molto all’inizio del campionato senza di lui, alla fine del campionato ne siamo usciti bene. Un attaccante simile non lo abbiamo. L’anno scorso ci hanno provato Pedro e Felipe, quest’anno ci riproveranno e lo farà anche Cancellieri perchè abbiamo 7 partite».

SI POTEVA RISPARMIARE IMMOBILE – «Noi si guarda i minuti, ma ci sono giocatori che hanno fatto di più. Si dovrebbero far male in tanti. Ci sono giocatori che fanno il 90% dei minuti, inutili farsi tante masturbazioni mentali. Dobbiamo tirare fuori tutti noi qualcosa in più».

MARGINI DI MIGLIORAMENTO – «Il mio obiettivo è l’utopia. Questo mi serve per avere un sottofondo di giramento costante che mi richiede la necessità di un miglioramento costante. Se mi dicessero che abbiamo dato il 100% farei la valigia e me ne andrei a casa».

LAZIO IN DIFFICOLTà UOMO CONTRO UOMO – «Ormai giocano tutti uomo contro uomo, dovremmo essere ultimi in classifica se fosse così. Senza Ciro le nostre caratteristiche diventano ancora più di palleggio e più dell’attacco alla profondità. Uomo contro uomo se si mette la palla lunga se ne prendono poche, dobbiamo migliorare nell’espressione che vogliamo, avere il coraggio di uscire puliti. Ora vanno quasi tutte uomo contro uomo, anche la Cremonese e lo Spezia hanno fatto questo. Non siamo andati in difficoltà lì, se si alza il livello si va più in affanno. L’Atalanta è una squadra forte, palla ai piedi gioca un calcio raffinato. Quest’anno fanno qualcosa di diverso per gli attaccanti, ma ha una pericolosità unica. Le squadre di Gasperini, se si allenano tutta la settimana sono così. Un rullo compressore che ha qualità, il parco attaccanti loro lo hanno poche squadre. Vengono etichettati come aggressivi, ma anche con molte qualità».

GERARCHIE RIGORI – «Il primo che deve andare sul dischetto è quello che se la sente. Non ho gerarchie, si fanno tre o quattro nomi e va chi se la sente. Se Ciro è un animale che si nutre di gol, è naturale vada lui».

MIGLIORAMENTO – «Mi sta piacendo che la squadra sta dimostrando che è molto più capace a superare le difficoltà. Lo scorso anno, la partita con l’Udinese l’avresti persa. L’obiettivo tra due mesi è vincerla». [Fonte: lazionews24.com]

Le probabili formazioni

ATALANTA (3-4-1-2) la probabile formazione: Sportiello; Scalvini, Demiral, Okoli; Hateboer, Koopmeiners, De Roon, Soppy; Pasalic; Lookman, Muriel.

All.: Gasperini

LAZIO (4-3-3) la probabile formazione: Provedel; Lazzari, Patric, Romagnoli, Marusic; Milinkovic Savic, Cataldi, Vecino; Pedro, Felipe Anderson, Zaccagni.

All.: Sarri

La squadra arbitrale, VAR e AVAR

Arbitro: ABISSO

Assistenti di linea: DI GIOIA – DEI GIUDICI

IV Uomo:     ORSATO

VAR:     DI BELLO

AVAR:      CECCONI

Dove seguire la gara in TV e in Streaming

La partita fra Atalanta e Lazio (Bergamo – ore 18:00 – Domenica 23/10/2022 – Gewiss Stadium) verrà trasmessa in diretta streaming sull’app Dazn, disponibile per smartphone e tablet e anche sul decoder SkyQ. Non solo: i clienti Sky che avessero aderito all’offerta potranno collegarsi al canale satellitare ZONA DAZN per vedere la partita in tv. Non è disponibile uno streaming gratis dell’evento.

============================================

Articolo precedente“ARDEA EVENTI” – 21 OTTOBRE 2022 – CLAUDIA SABA: “ERA MIO PADRE…UN LIBRO DENUNCIA SUGLI ABUSI TRA LE MURA DOMESTICHE” (VIDEO)
Articolo successivoCredito e Territorio , domani a Roma l’incontro “Banche del Territorio nell’era del  PNRR” organizzato dalla First Cisl Roma- Rieti