Eseguito il primo intervento di chirurgia robotica all’Ospedale S. Eugenio di Roma

34

(MeridianaNotizie) Roma, 2 novembre 2022 – Lunedì scorso è stato compiuto il primo intervento di chirurgia robotica presso l’Ospedale S. Eugenio di Roma. A eseguirlo il Prof. Massimo Carlini, Primario Chirurgo e Direttore del Dipartimento di Chirurgia dell’Ospedale, nonché Presidente della Società Italiana di Chirurgia. L’operazione è consistita in una resezione dello stomaco per asportare un tumore in una donna di 58 anni ed è stata realizzata mediante il sistema robotico “Da Vinci XI” di ultima generazione, installato e inaugurato pochi giorni fa nelle sale operatorie del S. Eugenio dall’Assessore alla Salute della Regione Lazio e dalla Direzione Strategica della ASL Roma 2.

Il delicato intervento è durato poco più di due ore – spiega il Prof. Carlini – ed è stato eseguito con alcuni ministrumenti ipertecnologici introdotti nell’addome della paziente attraverso quattro piccole incisioni di 8-10 mm e collegati alle braccia del robot. Il movimento e le azioni chirurgiche di questi strumenti sono stati comandati a distanza dal tavolo operatorio, mediante una console elettronica con sensori per le dita del chirurgo. L’intera operazione è perfettamente riuscita: si è svolta agevolmente e con grande precisione, senza difficoltà né complicanze e senza perdite di sangue. La paziente, grazie alla ridottissima traumaticità dell’accesso mininvasivo, ha potuto lasciare il letto già dopo 24 ore. Dopo sole 48 ore, ha ripreso un’alimentazione orale ed è stata dimessa, guarita sia chirurgicamente che oncologicamente, visto che il tumore è stato asportato in modo radicale.”

Il bel risultato, del quale tutto l’Ospedale è orgoglioso – prosegue il Prof. Carlini – è frutto di un importante lavoro di coordinamento tra chirurghi, anestesisti, infermieri di sala e tecnici della strumentazione robotica e costituisce la naturale evoluzione dell’attività chirurgica laparoscopica maggiore del S. Eugenio, che da anni è sede della didattica delle Scuole di Specializzazione in Chirurgia dell’Università “Sapienza” di Roma ed è Centro di Riferimento Nazionale delle Scuole Speciali di Chirurgia Mininvasiva della Società Italiana di Chirurgia. La tecnologia robotica completa la dotazione tecnologica laparoscopica del S. Eugenio e ne arricchisce le competenze chirurgiche, potenziandone l’offerta pubblica relativamente a questo tipo di prestazioni e allineandolo alle migliori realtà chirurgiche italiane.”

Articolo precedenteSan Paolo, mirati servizi della Polizia di Stato per il controllo del territorio: 3 i denunciati
Articolo successivo2 novembre, il Comune di Pomezia ricorda i suoi defunti