MANOVRA, FOLGORI (FEOLI): BENE RINUNCIA GOVERNO AD AMAZON TAX

20

“Il governo ha rinunciato a introdurre nella legge di Bilancio la cosiddetta Amazon Tax, che avrebbe tassato chi usa veicoli inquinanti per le consegne dei prodotti a domicilio. Una scelta saggia che ci trova d’accordo. In balzello avrebbe colpito migliaia di corrieri e aziende di trasporto che lavorano in appalto o subappalto con le grandi piattaforme di e-commerce e si occupano della consegna degli acquisti nell’ultimo miglio. Si sarebbe trattato di una legge sulle consegne a domicilio e l’imposta, con aliquote piuttosto alte, avrebbe colpito quelle svolte con veicoli non ecologici. A essere colpite sarebbero state le piccole e medie imprese che lavorano in subappalto ed effettuano le consegne, aziende oggi ancora indietro nella riconversione green dei loro veicoli. Il governo ha evitato un clamoroso boomerang che avrebbe penalizzato centinaia di pmi italiane, alle quali le piattaforme di e-commerce si affidano per le consegne. Questa tassa avrebbe colpito direttamente tutte le società di trasporti e logistica che svolgono i servizi di consegna e che danno lavoro a migliaia di italiani. Nei due anni di pandemia, questo tipo di aziende sono aumentate del 50% e oggi sono circa quarantamila. Ma ad essere colpiti sarebbero stati soprattutto gli utenti, perché i costi della nuova tassa si sarebbero scaricati inevitabilmente su di essi, già gravati da inflazione, aro-benzina e caro-bollette. Le aziende che svolgono le consegne ultimo miglio, inoltre, non rientrano neanche nei benefici della carbon tax, che prevede il recupero delle accise ma si applica dai 75 quintali in sù. Bene ha fatto quindi il governo a rinunciare a una tassa che non avrebbe messo in ginocchio solo le aziende di trasporto e logistica, ma che avrebbe messo a rischio il servizio di consegna per migliaia di cittadini che scelgono l’e-commerce per i loro acquisti”.

Lo dichiara Enrico Folgori, presidente di Feoli (Federazione Europea Operatori della Logistica Integrata) e responsabile Strategia e Sviluppo di Sic Europe, azienda leader nel settore del trasporto, della logistica integrata e del facility management.

 

Articolo precedenteJOB DAY, NUOVE OPPORTUNITA’ DI LAVORO NEL LAZIO
Articolo successivoROMA, PASCALE SIMONE NUOVO COORDINATORE COMUNALE REA