Rapporto Svimez. Paolo Capone, Leader UGL: “Risorse del Pnrr fondamentali per rilancio del Mezzogiorno”

20
“Allarma il quadro delineato dal Rapporto Svimez 2022. Nel 2023 il Mezzogiorno rischia la recessione con un Pil che potrebbe ridursi fino a -0,4%. Pesano gli effetti territorialmente asimmetrici della crisi energetica che gravano maggiormente sulle famiglie e le imprese meridionali ampliando il gap economico Nord-Sud. Si stimano 500mila nuovi poveri a causa dell’aumento dell’inflazione, mentre quasi un lavoratore su quattro è precario. Numeri impressionanti che impongono interventi nel medio e lungo periodo. E’ fondamentale stanziare risorse al fine di contrastare i rincari delle bollette e combattere il fenomeno della povertà energetica, al contempo servono investimenti ad alto moltiplicatore del Pil in politiche industriali e occupazionali. In tal senso, gli 82 miliardi di euro del Pnrr destinati al Sud rappresentano un’opportunità senza precedenti per favorire lo sviluppo infrastrutturale del Mezzogiorno e garantire la coesione sociale e territoriale”. Lo ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, in merito al Rapporto Svimez 2022.
Articolo precedenteMARINO, AMBROGIANI(PD): IL 29 NOVEMBRE ALLE 14.30 INAUGURAZIONE NUOVO LOCALE PER SERVIZIO CUP PRESSO OSPEDALE S. GIUSEPPE. GRAZIE AD ASL E REGIONE LAZIO”
Articolo successivoVELLETRI, BRUOGNOLO (LEGA): CONTRO EMERGENZA FURTI NECESSARIO INTERVENTO URGENTE E DECISO