SONO QUASI 90.000 GLI IMMIGRATI SBARCATI IN ITALIA DA INIZIO ANNO…E L’EUROPA VORREBBE ISOLARCI?

431

Meloni: “L’Europa invece di pensare a come isolare l’Italia, dovrebbe pensare a come dobbiamo isolare gli scafisti

– articolo di Massimo Catalucci

www.massimocatalucci.it

(Meridiananotizie) Roma, 11 novembre 2022 – La questione migranti è uno dei tanti problemi che affliggono il nostro Paese e a darci una mano in tal senso, non è certamente, l’Europa che, invece di essere solidale con l’Italia, appoggia i voltagabbana dei francesi, con a capo il suo Presidente Macron, che prima accetta di accogliere migranti nei propri porti, poi, fa marcia indietro e con fare pretestuoso, accusa l’Italia.

Le accuse del Presidente Macron, nei confronti del nostro Premier Giorgia Meloni, sono da lui motivate come segue: «Non si possono gestire così le relazioni diplomatiche» – riferito a quanto avrebbe dichiarato Meloni a seguito dell’accettazione da parte della Francia di far attraccare nei propri porti la Ocean Viking con a bordo migranti.

L’intervento di Macron, ha fatto si che l’Europa intervenisse “additando” il nostro Governo.

Pronta la risposta del Premier Meloni:  “L’Europa, invece di pensare a come isolare l’Italia, dovrebbe pensare a come dobbiamo isolare gli scafisti

E come darle torto? Dall’inizio di quest’anno, sono quasi 90.000 i migranti sbarcati nelle nostre terre e a discapito degli accordi europei di giugno scorso di ricollocazione degli stessi negli altri Stati, solo poco più di un centinaio sono stati ricollocati in Francia (38) e Germania (74).

Il patto di solidarietà e redistribuzione dei migranti in Europa dopo lo sbarco, firmato a giugno scorso, dove si contano le adesioni di 23 Paesi, 19 Stati membri dell’Ue e 4 paesi associati a Schengen, non viene da tutti rispettato. Di questi, tredici Stati membri hanno accettato di fornire impegni di ricollocazione per oltre 8.000 persone e finora Danimarca, Paesi Bassi, Repubblica Ceca e Svizzera hanno fornito contributi finanziari.

Quindi, oltre che presuntuoso, l’atteggiamento di Macron nei confronti del nostro Paese e prima ancora nei confronti del nostro Premier è, oltre che irrispettoso anche pretestuoso, visto che vorrebbe isolarci.

Ma il Presidente del Consiglio dei Ministri Italiano, Giorgia Meloni, non si lascia intimorire, né sottomettere da chi, evidentemente, in Europa, era abituato a considerare l’Italia come terra di approdo di tutti gli emigranti (non solo dei 54 Paesi africani ma di altre nazionalità) che, passando per il continente a sud della nostra penisola, cercano di traghettare il mediterraneo per fare “scalo” in Europa.

La musica è cambiata, lascia intendere Giorgia Meloni, che ribadisce la linea del suo Governo di voler dialogare in Europa e con gli Stati membri per fermare questo scempio del commercio di esseri umani messo in atto da organizzazioni criminali che sfruttano, in parte l’esigenza di chi scappa da guerre e carestie e al contempo, favoriscono l’emigrazione di altri criminali in Europa, con l’unico obiettivo di lucrare sulle persone.

Articolo precedenteDI STEFANO (DEMOS): INAUGURAZIONE NUOVA SEDE DEMOS A MONTEROTONDO, PRONTI PER NUOVE SFIDE SUL TERRITORIO.
Articolo successivoDl Aiuti quater. Paolo Capone, Leader UGL: “Incentivare il welfare aziendale per sostenere la capacità di spesa delle famiglie”