Il portale storico della Presidenza della Repubblica

22

di Debora Felici

Le foto di Enrico De Nicola, Capo provvisorio dello Stato, che firma la Costituzione. Quella di Einaudi e Donna Ida nello studio al Quirinale e di Pertini che accoglie la regina Elisabetta II d’Inghilterra al Quirinale. Le immagini delle cerimonie al Palazzo dal 1870 al 2022. Il menù della colazione offerta a sua Maestà il Re Paolo di Grecia il 17 marzo del 1953.

Nel Portale storico della Presidenza della Repubblica possiamo trovare notizie e immagini che ci raccontano la storia d’Italia vista dal suo seggio più autorevole, quello del Presidente della Repubblica. Nato nel 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall’Archivio storico: archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali.

La nascita dell’Archivio storico si colloca, idealmente con la nascita della Repubblica e la partenza di Umberto II, che lasciò definitivamente il Paese ed il Palazzo del Quirinale il 13 giugno 1946, e, nella sua fase iniziale, si lega alle esigenze di tutela dell’archivio della Real Casa, collocato dalla monarchia sabauda nel Palazzo Sant’Andrea, lo stesso ove oggi ha sede l’Archivio storico, ed alla imprescindibile necessità di conservare gli archivi della più alta magistratura dell’Italia repubblicana. Formalmente istituito nel 1996, in occasione del cinquantesimo anniversario della nascita della Repubblica, è stato riconfigurato nel 2007 in occasione del sessantennale della Costituzione ed è posto alle dirette dipendenze del Segretario generale della Presidenza della Repubblica.

E se vogliamo farci un’idea di quando e cosa fa il Presidente della Repubblica, possiamo consultare il “Diario storico” che ci riporta tutta l’attività del Capo dello Stato che, quotidianamente, si svolge all’interno del Palazzo del Quirinale e gli interventi presidenziali a cerimonie e manifestazioni fuori del Palazzo: visite di Stato, giuramenti dei giudici costituzionali e dei governi, presentazione di lettere credenziali da parte di ambasciatori e ministri, riunioni del Consiglio supremo di difesa e del Consiglio superiore della magistratura, conferimento di premi e di onorificenze, ricevimenti, ecc.

Sul Portale troviamo un ricchissimo patrimonio di notizie e informazioni che ci consentono di conoscere la storia e l’organizzazione della Presidenza della Repubblica italiana e dei suoi uffici che meritano di essere esplorate perché, citando Cicerone, “La storia è testimonianza del passato, luce di verità, vita della memoria, maestra di vita, annunciatrice dei tempi antichi.”

Articolo precedenteMANOVRA: BALDASSARRE (LEGA), ‘CAMBIO DI PASSO SU FAMIGLIA, NATALITA’ E DONNE’
Articolo successivoJOB DAY, NUOVE OPPORTUNITA’ DI LAVORO NEL LAZIO