Marco Manzo: Regolamento Europeo sui colori, i cambiamenti da Gennaio 2023

87

Marco Manzo: Regolamento Europeo sui colori, i cambiamenti da Gennaio 2023

 

(MeridianaNotizie) Roma, 23 dicembre 2022-Marco Manzo, uno dei tatuatori più noti a livello internazionale, ci parla delle nuove norme che entreranno in vigore da gennaio 2023 nel settore dei tatuaggi secondo il Regolamento UE.

 

Proprio in vista del Natale dove il tatuaggio nel 2016 è entrato nel paniere ISTAT e vede un’alternativa valida insieme ai piercing come dono da mettere sotto l’albero di Natale, il Regolamento UE a gennaio 2023 prevederà dei cambiamenti.

 

Marco Manzo, primo docente di igiene sul lavoro nei corsi professionali obbligatori per gli esercenti l’attività, e tecnica di tatuaggio e piercing, ci dice cosa cambierà dal 2023.

 

Dopo l’entrata in vigore delle nuove norme riguardanti i colori per tatuaggi utilizzabili dai tatuatori, lo scorso anno, dal Regolamento UE, vi aggiorniamo sui cambiamenti che entreranno a far parte della normativa a partire da gennaio 2023

 

Il 4 gennaio 2022 è entrato in vigore il Regolamento Ue che da’ norme più stringenti sui colori, questa nuova regolamentazione mette ancora più in sicurezza gli utenti dando specifiche regole per i pigmenti da utilizzare. Il Regolamento vuole che a partire da GENNAIO 2023 verranno vietati i: Pigment Blu 15:3 (CI 74160) e il Pigment Green 7 (CI 74260).

 

Verrà dunque vietato l’utilizzo di questi due colori nell’esecuzione dei tatuaggi e le miscele derivanti. Quindi tutti i tatuatori che hanno miscele per tatuaggi che contengono questi due colori non potranno più utilizzarli nè detenerli in studio. Il metodo più sensato di agire è di smaltirli tramite una ditta di rifiuti, anche per dimostrare l’avvenuto smaltimento.

 

Chi si è tatuato a colori in precedenza non deve temere perché i colori erano già sicuri, ora la gamma è meno vasta. Più è competente il tatuatore, più tonalità si riescono a creare. I pigmenti erano già atossici sterili e conformi alle norme europee e la normativa europea era già la più stringente al mondo.

 

A continuare a usufruire dei pigmenti “a rischio” saranno proprio persone fragili per esempio nella ricostruzione dell’aureola mammaria da parte dei medici, ne parliamo con Marco Manzo

 

Conclude Manzo: “Ribadiamo che negli studi professionali autorizzati abbiamo da sempre mostrato grande attenzione all’utilizzo di pigmenti a norma, acquistando solo dal produttore o dai distributori ufficiali, per garantire la massima sicurezza agli utenti.”

 

Marco Manzo lavora nel suo studio a Roma nord garantendo la massima igiene e sicurezza utilizzando sempre e solo i migliori materiali disponibili sul mercato, la sua passione lo ha portato a partecipare a mostre prestigiose come la Biennale di Venezia in qualità di artista invitato e a esporre i propri lavori in occasioni di mostre personali allestite in alcuni die più importanti musei al mondo.

 

Tatuaggio come regalo di Natale? Tra i trend del 2022

 

Marco Manzo lavora a Roma, dove è presente il suo Tribal Tattoo Studio in zona Cassia, tappa obbligatoria per gli amanti dell’inchiostro su pelle a Roma e non solo. “In occasione delle feste natalizie riceviamo molte richieste per dediche, tatuaggi di famiglia e tatuaggi di coppia. Quando si decide di regalare un tatuaggio bisogna prestare particolare attenzione alla passione che la persona ha verso un tatuaggio e quanto questo sia desiderato io sconsiglio di regalarlo a qualcuno che non sia convinto. Dunque consiglio di accertarsi in primo luogo che sia un regalo realmente desiderato poiché ricordiamo che è molto difficile tornare sui propri passi in questo caso.

Articolo precedenteLANUVIO, NATALE DI SOLIDARIETA’ PER AMAZZONIA ONLUS
Articolo successivoASS. COMMERCIANTI ARDEA: “LUMINARIE SOLO PER UNA PARTE DI VIALE SAN LORENZO…PERCHE’?”