Vespa, presentata a Lanuvio la manifestazione “AUDAX  300 KM Roma e Castelli Romani”

177

L’evento, organizzato dal Vespa Club Sermoneta e dal Moto Club Innocenti, si svolgerà il 29 Aprile 2023

 

 (MeridianaNotizie) Lanuvio, 17 dicembre 2022 – Il giorno 29 aprile 2023 si svolgerà la manifestazione “Audax 300 Km Roma e Castelli Romani”, nel segno dell’Impero Romano. Partendo dalla città di Aprilia e percorrendo le grandi strade consolari Appia, Laurentina, Ostiense e Ardeatina, i piloti a bordo della loro  “Vespa” attraverseranno Roma e i Castelli Romani, per poi tornare ad Aprilia dove avverrà la conclusione della manifestazione. L’iniziativa, organizzata dal Vespa Club Sermoneta e dal Moto Club Innocenti, è stata presentata ieri mattina a Lanuvio alla presenza del sindaco Andrea Volpi, del vicesindaco Valeria Viglietti, del presidente del Consiglio Comunale Alessandro De Santis, dell’Assessore al Commercio del Comune di Aprilia Alessandro d’Alessandro, del presidente  del Vespa Club di Sermoneta e presidente del Comitato Organizzatore Locale Benedetto Lacchè, del presidente del Vespa Club d’Italia Roberto Leardi e del giornalista francese Bernard Bedarida, che seguirà l’evento per il Primo Canale della Televisione Francese TF1. La scelta di aprire e concludere l’evento ad Aprilia è dovuta ai legami della città con l’Impero Romano.

Aprilia, il cui nome deriva da “Venus Aprila” ossia “Venere feconda”, dopo la battaglia tra la Lega Latina e i Romani del 338 a.C. fu la sede di uno dei più grandi campi addestramento militari. In esso vennero stanziate le truppe per controllare i circostanti territori di Anzio,  Ardea,  Lanuvio e Velletri. Nei pressi di tale campo passava la antica Appia Consolare inferiore o via Selciatella, costruita attorno al II secolo a.C.. Si narra che su di essa transitasse Poppea, moglie dell’Imperatore Nerone, in occasione delle “Feriae in Antium” l’attuale Anzio.

La prima parte della manifestazione sarà dedicata a Roma, facendo tappa nei luoghi più importanti e suggestivi della città quali: Piazza Re di Roma, Lungo Tevere, Piazza Cavour, Castel S. Angelo, San Pietro, Gianicolo, Fontanone, Trastevere, Porta San Paolo e Piramide, San Paolo Fuori le Mura, EUR, Porta San Sebastiano, Pietra Miliare inizio via Appia, Chiesa Domine Quo Vadis, Catacombe via Ardeatina.

Dopo aver percorso all’incirca 100 Km tra le bellezze della Capitale e le colline della Campagna Romana, in accordo con il tema della manifestazione, i vespisti giungeranno a Lanuvio. La città sorge sulle rovine dell’antica Lanuvium che era parte della Lega Latina. Nella ricordata battaglia del 338 a.C., in seguito alla sconfitta della Lega, Lanuvio perse la sua indipendenza, tuttavia Roma le concessa la cittadinanza con diritto di voto, in cambio di parte dei proventi dal Tempio di Giunone Sospita. La città ebbe un periodo di grande splendore, fu il paese di nascita degli Imperatori Antonio Pio e Commodo ed inoltre venne scelta come residenza da grandi uomini del tempo quali Marco Emilio Lepido, Marco Giunio Bruto, Augusto e Marco Aurelio.

Dopo la sosta a Lanuvio, i vespisti riprenderanno il tour dei Castelli Romani per concludere poi la manifestazione ad Aprilia.

 

 

Articolo precedenteFestival filosofia ‘Transiti’, Tortorici (direttore Sistema Castelli Romani): “Evento più importante degli ultimi 40 anni”
Articolo successivoCHIUDE OGGI LA KERMESSE POLITICA DI FRATELLI D’ITALIA: 10 ANNI DI AMORE PER L’ITALIA