Energia. Paolo Capone, Leader UGL: “Rivedere Pnrr per tutelare indipendenza energetica”

16

Per Capone “è fondamentale intensificare gli sforzi e prevedere nuovi strumenti per garantire l’autonomia strategica” 

(Meridiana Notizie) Roma, Martedì 20 dicembre 2022 – “L’accordo raggiunto in Europa sul price cap rappresenta un passo avanti importante per contrastare gli aumenti dei costi energetici e porre un freno alla spirale inflattiva che sta colpendo duramente lavoratori e imprese. Una vittoria per il Governo italiano che si è speso duramente per riaffermare la necessità di un’azione congiunta fra gli Stati Membri. E’ fondamentale intensificare gli sforzi e prevedere nuovi strumenti per garantire l’autonomia strategica e l’indipendenza energetica.

In tal senso, come UGL, riteniamo essenziale rivedere il Pnrr favorendo nuovi investimenti a sostegno di un piano nazionale per l’energia in grado di salvaguardare gli approvvigionamenti e tutelare la produzione e i consumi”. Lo ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, in merito al nuovo accordo raggiunto dal Consiglio Ue sul tetto al prezzo del gas in situazioni di emergenza.

Articolo precedenteLAVORO, VOLPI (FDI): DA CALDERONE IDEE CHIARE E PROGETTI CONCRETI
Articolo successivoDl Aiuti quater: Cittadini (Aiop): “Anche l’attuale Governo penalizza la sanità: a rischio il 30% delle cure”