Ue. Paolo Capone, Leader UGL: “Rivedere norme su aiuti di Stato per tutelare settori strategici”

6
“I processi di transizione in corso, le molteplici incognite legate all’attuale congiuntura economica e le numerose sfide derivanti dalla competizione nello scenario globale, impongono scelte lungimiranti a tutela delle industrie nazionali. E’ necessaria, pertanto, una riforma complessiva volta a sburocratizzare e rendere più flessibile la politica relativa agli aiuti di Stato. In tal senso, è importante la posizione espressa dal Ministro Giorgetti sulla necessità di forme comuni di finanziamento dei progetti strategici europei. Un cambio di passo fondamentale per dare esecuzione al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e salvaguardare gli interessi del Paese, valorizzando settori che rivestono un ruolo centrale per accelerare lo sviluppo economico e il rilancio dell’occupazione”.  Lo ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, in merito all’opportunità di rivedere le norme sugli aiuti di Stato.
Articolo precedenteREGIONE LAZIO. SANITA’, GHERA: “LISTE D’ATTESA TROPPO LUNGHE E CARENZA DI ORGANICO NEI PRONTO SOCCORSO OSPEDALIERI”
Articolo successivoArriva la quarta edizione dell’evento ideato da Nicola Porro La Ripartenza, liberi di pensare