Scuola 2023/2024, al via le iscrizioni on line. Assolavoro, i 30 profili più richiesti dalle aziende

24

di Debora Felici

E’ attiva la piattaforma del Ministero dell’Istruzione e del Merito per le iscrizioni scolastiche all’anno 2023/2024.

Sul sito del Ministero troviamo anche la lettera del Ministro Giuseppe Valditara per orientare le famiglie nelle iscrizioni, con i dati dell’Osservatorio DataLab di Assolavoro sui 30 profili più richiesti dalle aziende sull’intero territorio italiano: analisti di dati, sviluppatori software, esperti di intelligenza artificiale, tecnici energetici, tecnici dell’edilizia e geometri di cantiere, architetti e ingegneri, addetti e responsabili contabili, creatori di contenuti per social media, tecnici elettromeccanici e meccatronici, progettisti di impianti elettrici, addetti al controllo qualità, agenti commerciali e immobiliari, esperti di commercio elettronico, addetti all’assistenza clienti, addetti di call center e receptionist, elettricisti industriali e civili, operai specializzati in macchine a controllo numerico, saldatori, operatori taglio laser, manutentori termoidraulici, montatori meccanici, operai edili specializzati, operai addetti al confezionamento, responsabili magazzino, carrellisti con patentino.

La piattaforma per le iscrizioni sarà operativa dal 9 al 30 gennaio. La procedura on line è prevista per l’accesso a tutte le classi prime delle scuole statali primarie e secondarie di primo e secondo grado, ai percorsi di istruzione e formazione professionale erogati in regime di sussidiarietà dagli istituti professionali e dai centri di formazione professionale accreditati dalle Regioni e per le scuole paritarie chehanno aderito alla procedura telematica.

Per l’iscrizione degli alunni alla scuola di infanzia la domanda va invece presentata in via cartacea.

Per accedere al servizio di iscrizione on line occorre collegarsi al sito www.istruzione.it/iscrizionionline/ utilizzando le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (Carta di identità elettronica) o eIDAS (electronic IDentification Authentication and Signature).

Si potrà presentare una sola domanda di iscrizione per ciascun alunno/studente, con due ulteriori preferenze nel caso in cui la scuola scelta non avesse capienza di posti disponibili.

Nella sezione “Compila e inoltra la domanda” troviamo le indicazioni per il primo accesso, l’abilitazione al servizio e la presentazione di una nuova domanda di iscrizione. E’ inoltre possibile scaricare la “Smart guide” al servizio e guardare il video tutorial nonché farsi aiutare dall’apposito assistente virtuale.

Il sistema “Iscrizioni online” avviserà le famiglie in tempo reale, a mezzo posta elettronica. Nella sezione “Come seguire l’iter della domanda” troviamo le informazioni sulla ricevuta di conferma del positivo esito del servizio, nonché in seguito riguardo all’accettazione della iscrizione da parte della scuola prescelta oppure ad altra scuola in caso di indisponibilità di posti oppure di richiesta ai genitori di integrazione della domanda presentata. A disposizione delle famiglia anche l’applicazione “Scuola in chiaro” dove è possibile trovare informazioni dettagliate su ciascun istituto.

Articolo precedenteSicurezza sul lavoro. Paolo Capone, Leader UGL: “Fondamentale potenziare organico ispettori e investire sulla formazione”
Articolo successivoLazio, Coppotelli Cisl: Vogliamo una Regione che diventi delle opportunità