Nigeria, uccisa una missionaria italiana. E’ stata aggredita con un machete

454

Morta in Nigeria dopo 12 giorni di coma, per delle ferite riportate da colpi di machete durante una rapina, la missionaria bresciana Afra Martinelli.

(MeridianaNotizie) Roma, 11 ottobre 2012 – La 78enne della provincia di Brescia, Afra Martinelli, missionaria laica è morta a Oguashi-Ukwu, a circa 400 chilometri da Lagos, in Nigeria, a seguito delle ferite riportate durante una rapina nella sua abitazione. La sfortunata è stata aggredita dai ladri la notte del 26 settembre con un machete, ed è stata soccorsa il giorno seguente dai suoi collaboratori. Il decesso è avvenuto dopo 12 giorni di coma.missionuccis1

I suoi collaboratori sono del Centro Regina Mundi, fondato proprio dalla missionaria. Il giorno dopo l’aggressione è stata ritrovata in un lago di sangue con una profonda ferita alla nuca. Il “Corriere di Brescia” racconta che i ladri si sarebbero impossessati delle chiavi della scuola di informatica, detenute dalla Martinelli, per rubare tutti i computer e altri materiali

Aurelio Ponzo

Altre videonews in Cronaca:

Il Nobel per la Pace 2013 all’Opac, grazie a loro l’uso delle armi chimiche è un tabù

Studenti in corteo a Roma al grido di “Non c’è più tempo, riprendiamoci tutto!”

Pizzicati i furbetti dell’Umberto I, edicola e bar “scroccavano” luce e acqua

Articolo precedenteAllarme Codici: senza appuntamento il pediatra del Ssr non cura il neonato
Articolo successivoRoma tra le città più belle e inquinate del mondo