VIDEO > Cambiamenti climatici? Dal Ministero dell’Ambiente la Strategia per l’Italia

435

Lunghi periodi di siccità si alternano a temporali brevi e intensi che spesso provocano allagamenti, distruzioni e vittime. Secondo il ministro Orlando, è importante cominciare a preparare l’Italia a un clima che sta cambiando

(MeridianaNotizie) Roma, 29 ottobre 2013 – Prevedere e prevenire gli effetti che possono avere i cambiamenti del clima sulla natura, sull’uomo e sulle sue attività. Con questo obiettivo ministero ambientenasce la “Strategia nazionale sull’adattamento ai cambiamenti climatici”, un documento di 80 pagine con cui il Ministero dell’Ambiente individua e indica gli interventi prioritari per la sicurezza del nostro territorio.

Lunghi periodi di siccità si alternano a temporali brevi e intensi che spesso provocano allagamenti, distruzioni e vittime. Secondo il ministro dell’ambiente, Andrea Orlando, è importante ridurre le emissioni di CO2, uno dei fattori rilevanti di questo surriscaldamento, ma ancora più urgente è cominciare a preparare l’Italia a un clima che sta cambiando.

Cosa prevede la Strategia di adattamento? Tra gli obiettivi principali di questo documento c’è la riduzione del rischio e dei danni derivanti dagli impatti negativi dei cambiamenti del clima; più coinvolgimento della natura e dell’uomo; anticipare o reagire al fenomeno.

In termini di impatto strettamente economico, si stima che il cambiamento del clima con un riscaldamento medio di 0,9° possa generare costi economici pari a una perdita aggregata tra lo 0,12% e lo 0,16% del Pil al 2050, corrispondente a circa 20-30 miliardi di euro. La perdita economica potrebbe arrivare fino allo 0,2% del Pil se la variazione di temperatura fosse di +1,2°.

Il servizio di Teresa Ciliberto

Altre videonews di ambiente

Un ospite speciale al Bioparco: Kerry Kennedy

Non ci sono più i Piranha di una volta: in Amazzonia ora sono vegetariani

VIDEO > Denuncia dei Radicali, Malagrotta chiusa ma discariche del Lazio ricevono ancora “tal quale”

Articolo precedenteDal Campidoglio blocco degli sfratti, ora l’emergenza abitativa passa al Governo
Articolo successivoLa storia di Shrek, il cane abbandonato che sembrava un tappeto