Editoria. In edicola il nuovo numero di ottobre 2022 di Prima Comunicazione

57

 

(Meridiana Notizie) 28 ottobre 2022 – Il 536esimo numero di Prima Comunicazione sarà nelle edicole di Milano da oggi, venerdì 28 ottobre e in quelle di Roma da domani, sabato 29. In questa edizione, Prima apre con un’intervista al direttore di Repubblica, Maurizio Molinari, che spiega come “il digital first rimane la base organizzativa e produttiva della redazione, anche se torna a notarsi una certa separazione tra digitale e carta. Due vicedirettori, Francesco Bei e Carlo Bonini, saranno i sovrintendenti di questo cambiamento: il primo ha la delega per i contenuti della carta l’altro quella per il digitale, mentre una squadra di deskisti selezionerà i contenuti da pubblicare sul giornale. È il modello – ricorda Molinari – praticato dal New York Times e da Le Monde”. Ma è all’online che il direttore di Repubblica guarda con più attenzione: “È prevista una continua indicizzazione dei contenuti, per intervenire rapidamente e costruire un’offerta informativa in linea con le preferenze dei lettori”.

Prima fa poi un’incursione nel mondo del digitale per raccontare un’iniziativa di Mondadori Media che ha dato vita alla talent agency ‘Zenzero’, legata al mondo del cibo. Spiega Andrea Santagata, direttore generale di Mondadori Media: “Vogliamo creare un laboratorio con l’obiettivo di lavorare sulla crescita di ogni talent, portando la loro creatività al servizio di progetti di comunicazione”. 

Sotto i riflettori, in questo numero, anche il mondo dei cartoon. Prima ne ha parlato con Caterina Marietti, fondatrice con Michele Foschini della Bao Publishing, la casa editrice che pubblica i lavori di Zerocalcare. “Riceviamo cinque o sei progetti originali al giorno e il 40% della nostra produzione è di autori italiani. Il mondo del fumetto è in costante evoluzione, gode di buona salute”.

Raffaella Calandra è stata portavoce e capo ufficio stampa dell’ex ministro della Giustizia Marta Cartabia; a Prima racconta come informazione e comunicazione abbiano avuto un ruolo centrale nell’attività del Ministero, accompagnando l’impegno della ministra “nel trovare la giusta mediazione sui diversi contenuti della riforma”.

Uno spazio interessante nell’edizione di ottobre di Prima è riservato al mercato dell’audiovisivo, con il bilancio (positivo) della ottava edizione del Mia, Mercato internazionale audiovisivo, e tutti i numeri presentati con il 4° rapporto di Apa, l’Associazione dei Produttori Audiovisivi presieduta da Giancarlo Leone.

Tra le interviste realizzate, quella a Tommaso Cerno, che ha dato vita a un nuovo quotidiano, L’identità, uscito per la prima volta lo scorso 27 settembre; a Gaspare Borsellino, fondatore e direttore di Italpress, che parla della nuova sede milanese dell’agenzia; a Marco Alverà, dopo aver guidato per sei anni Snam, ha creato una piattaforma per lo sviluppo di energie rinnovabili e in Germania è stato nominato ad di Tes – Tree Energy solutions. Spiega a Prima: “Sono un imprenditore e realizzo i miei progetti. Ora l’obiettivo è avere una nuova energia a un costo più basso”.

Infine, alcuni servizi: il mondo delle telecomunicazioni, con le compagnie che si trovano ad affrontare la stretta alle forniture tecnologiche cinesi e i pagamenti miliardari per l’ultima rata dell’asta per il 5G; un’incursione nel mondo di Rai Pubblicità che ha deciso di impegnarsi oltre che sui canali pubblici anche sui due editori privati; e infine il punto sulle misurazioni degli ascolti, dei dati di Audiweb, di Ads per diffusione dei giornali con le pagelle dei Trend.

Articolo precedenteEUROPA LEAGUE. LAZIO-MIDTJYLLAND 2-1. UNA PROVA DI CARATTERE ED UNA VITTORIA DA SQUADRA
Articolo successivoSTATI GENERALI DEL TURISMO, MARCHETTI(CHIANCIANO TERME) : IL RILANCIO PARTE DA “ITALIA IN THE WORLD”.