“La scrittura non va in esilio”, Alba Bisante si aggiudica il primo premio con il racconto “Il Gelato” VIDEO

515
scritt

(Meridiananotizie) Roma, 8 novembre 2012 – “La scrittura non va in esilio” questo il titolo del concorso letterario per le scuole italiane promosso dalla Fondazione Centro Astalli nell’ambito dei progetti sul diritto d’asilo e il dialogo interreligioso. Ad aprire l’evento il gruppo musicale Matemusic Band del Cies, formato da giovani immigrati di seconda generazione e coetanei italiani, che con il loro ritmo hanno saputo coinvolgere i giovani tra il pubblico dell’auditorium Massimo. Presenti Gianluigi De Palo, Assessore alla Famiglia, all’Educazione e ai Giovani di Roma Capitale e Giovanni Anversa, giornalista Rai e giudice del concorso.scritt

Duecento gli elaborati presentati a una giuria di esperti formata da scrittori, giornalisti, rifugiati e insegnanti. I primi dieci sono stati premiati per l’originalità e la sensibilità con cui gli studenti hanno saputo raccontare la difficile realtà del rifugiato. A vincere “Il Gelato” di Alba Bisante del liceo classico T. Mamiani, un racconto che presenta il dramma di una famiglia separata dalla guerra, in contatto solo grazie alle nuove tecnologie e un internet point.

Il servizio di Giulia Terrana

Altre videonews di Cultura

Da Baudo e Proietti un corso per professionisti dello spettacolo VIDEO

Si chiama ‘Mamma single’ la nuova rivista che aiuta i genitori separati a conoscere i figli VIDEO

E.I.P. Italia premia 400 studenti per scuola della pace VIDEO

Articolo precedenteTrasporto Pubblico, in Italia costa 1500 euro in più rispetto all’Ue VIDEO
Articolo successivoDopo Prestipino anche Marroni in lizza per le primarie VIDEO