Pmi Lazio ancora in difficoltà, Federlazio presenta l’indagine sul II semestre 2012 VIDEO

326

(Meridiananotizie) Roma, 25 gennaio 2013 – Mentre il saldo di opinioni delle pmi sull’andamento degli ordinativi resta negativo, sebbene con una lievissima attenuazione rispetto al primo semestre 2012 (da -35 a -34), quello del fatturato extra UE peggiora passando da -14 a -19. Il saldo di opinioni sull’andamento della produzione resta stabile allo stesso valore registrato sei mesi prima (-36 punti). La pressione fiscale è al primo posto nella lista dei vincoli alla competitività, con il 24,7% delle risposte, cui segue il costo del lavoro (22,3%).

Questo quanto risulta dall’indagine realizzata da Federlazio sullo stato di salute delle piccole e medie imprese del Lazio nel semestre luglio-dicembre 2012, realizzato su un campione di 350 imprese associate, sia manifatturiere che dei servizi. Nonostante il quadro emerso dallo studio non sia incoraggiante, se si analizzano a fondo le risposte delle imprese si riescono a scorgere dei pur lievi segnali di risveglio. Si potrebbe dire che la situazione economica del Lazio continua a peggiorare ma a un ritmo più lento. “Pensiamo che occorra oggi ridare orgoglio al fare impresa” sostiene il presidente Federlazio, Maurizio Flammini.

Il servizio di Giulia Terrana

Altre videonews di Cronaca

Memoria, da sopravvissuti i racconti per non dimenticare VIDEO

Per Coldiretti il Parlamento italiano è più giovane e rosa VIDEO

Un anno di Politiche Agricole, il ministro Catania illustra gli obiettivi raggiunti VIDEO

Articolo precedente“Se riparte l’immobiliare, riparte l’Italia”, dalla Fiaip ricette contro la crisi VIDEO
Articolo successivo“No al cemento elettorale di Alemanno” il pd romano in protesta sotto il campidoglio VIDEO