Contraffazione, da Gdf sequestrati 15mila gioielli realizzati con materiali tossici VIDEO

641

(Meridiananotizie) Roma, 6 febbraio 2013 – Quindicimila articoli di bigiotteria realizzati con materie pericolose per la salute, contenenti valori di cadmio e nichel superiori alla soglia consentita. Sono i numeri del sequestro effettuato dai Finanzieri del Comando Provinciale di Roma nei confronti di un 41enne bengalese titolare di un negozio a Tor Pignattara. L’operazione, disposta dal Giudice per le Indagini Preliminari in seguito agli accertamenti coordinati dalla Procura della Repubblica e svolti dal Nucleo di Polizia Tributaria di Roma, arriva a conclusione di una serie di indagini avviate nel maggio dell’anno scorso, quando le Fiamme Gialle sequestrarono, all’interno dello stesso negozio, circa 4.000 monili apparentemente in oro ed argento, riportanti i rispettivi marchi, che però all’esito delle analisi chimiche si rivelarono contraffatti e pericolosi per la salute, in grado di provocare, una volta in contatto con la pelle, irritazioni, dermatiti e addirittura intossicazioni.

I successivi approfondimenti hanno consentito di individuare un’ulteriore cospicua partita di merce pericolosa e di sottoporla a sequestro prima che potesse essere destinata alla vendita nel mercato della Capitale. Per il titolare dell’impresa è scattata la denuncia per detenzione e commercializzazione di oggetti contraffatti e per aver immesso sul mercato prodotti pericolosi per la salute pubblica. Un sequestro che testimonia il costante impegno delle forze dell’ordine nella lotta alla vendita di prodotti non a norma. Solo nel 2012 sono state denunciate 20 persone e sequestrati nel solo territorio di Roma circa 750mila articoli di bigiotteria contraffatta proveniente dall’Estremo Oriente.

Il servizio di Mariacristina Massaro

Altre videonews di Cronaca:

Arriva il bus sharing per i cittadini disabili, servirà il doppio degli utenti senza costi aggiuntivi VIDEO

Protestano i 127 operai contro il licenziamento della multinazionale cinematografica Deluxe VIDEO

Continua la protesta delle cooperative di tipo b, 400 famiglie rischiano il posto di lavoro VIDEO

Articolo precedenteArriva il bus sharing per i cittadini disabili, servirà il doppio degli utenti senza costi aggiuntivi VIDEO
Articolo successivoDa ACI 10 proposte per ridurre di 700 euro spesa annuale per auto VIDEO