In due si fingono armati e rapinano un giovane dell’Iphone. La Polizia arresta uno dei ladri

626

Fingendosi armati rapinano un ragazzo dell’iphone. Il giovane chiama la Polizia, che arresta uno dei ladri sopreso con lo smartphone. Ricercato il complice.

(MeridianaNotizie) 15 novembre 2013 – Roma, 15 novembre 2013 – Un 25enne di pregiudicato 25enne di S. Giorgio a Cremano (NA) è stato arrestato dai Falchi della VI sezione della Squadra Mobile di Napoli, per aver rubato un iphone.ladro iPhone-2

Il giovane si è avvicinato con un complice a un 21enne in Corso Arnaldo Lucci, dopo averlo seguito in un parco condominiale. Fingendosi armati, lo hanno minacciato e costretto a consegnare il suo costoso smartphone, un iphone 5 dal valore commerciale di 750 euro. Il giovane ha subito avvertito la Questura, fornendo la descrizione dei due ladri. Le Forze dell’Ordine hanno subito setacciato la zona, fino a beccare i due rapinatori in Vico Gabella alla Farina. Alla vista degli agenti, i due si sono divisi, percorrendo strade opposte. Uno di questi, per fuggire, è entrato in una salumeria e ha nascosto il telefonino sotto il bancone. I poliziotti hanno visto la scena e sono entrati nel locale. Hanno preso lo smartphone e hanno chiesto al giovane la password per sbloccarlo, appena messa, senza ottenerla dal malvivente. Avendo una cover particolare, l’iphone è stato mostrato al proprietario che lo ha riconosciuto, sbloccandolo anche grazie all’impronta digitale registrata sull’apparecchio.

I Falchi hanno così arrestato il 25enne e lo hanno condotto al carcere di Poggioreale. Il complice è tuttora ricercato.

Aurelio Ponzo

Altre videonews in Cronaca:

Tempi di crisi e un uomo fa prostiture la moglie 20enne. Botte se non guadagnava a sufficienza

Olio e batterie meccaniche sul bordo del Tevere. CC sequestrano sfascio al Foro Italico

Novità sotto l’albero, entro Natale per 96mila disoccupati 75mln di rimborsi Irpef

Articolo precedenteUnioni civili, Circolo LGBT Mario Mieli: inaccettabili gli attacchi del Vicariato contro Marino
Articolo successivoVIDEO > Prenotazioni e ticket sanitari? Dal 2014 nel Lazio ci si potrà recare anche in farmacia