Roma, “L’armadio della vergogna”: un percorso nelle stragi nazifasciste impunite in Italia VIDEO

528
veltroni

(Meridiananotizie) Roma, 6 giugno 2012 – Si è svolto nel pomeriggio di ieri al Teatro dei Servi nella centralissima via del Tritone, il convegno “Abbattere il muro del silenzio”, promosso da Democratica, durante il quale è stato affrontato uno dei temi più tragici della nostra storia recente: le stragi nazifasciste rimaste in gran parte impunite. Tra i relatori Walter Veltroni, presidente di Democratica e Parlamentare Pd, Felice Casson, senatore Pd e Franco Giustolisi, giornalista e autore del libro “L’armadio della vergogna”. veltroni

Tra il settembre del ’43 e l’aprile del ’45 un’immane tragedia colpì  gli italiani. Mani assassine, quelle dei nazisti e dei fascisti, che fecero decine e decine di migliaia di morti. “Siamo qui per parlare la più grande tragedia italiana che inspiegabilmente viene dimenticata da tutti”, ha dichiarato Franco Giustolisi. Per il senatore Casson, “ la questione è molto importante perché riguarda la memoria non soltanto storica ma anche economica e politica del nostro Paese”.

Nel corso dell’incontro Elena Improta, alla quale si deve l’organizzazione dell’iniziativa che ha avuto anche l’adesione dell’A.N.P.I. provinciale di Roma e del Lazio, leggerà alcune pagine dal libro di Franco Giustolisi. “Questa grande tragedia racchiude la storia dell’ingiustizia e del depistaggio”, ha sottolineato l’onorevole Veltroni. Presenti in sala i sindaci di Marzabotto, Stazzema e Fivizzano.

Il servizio di Mariacristina Massaro

Altre videonews su Politica:

Regione Lazio, Ciocchetti partecipa al seminario struttura del partito VIDEO

Roma, sit – in antifascista al liceo Tasso. attimi di apura per un falso allarme bomba VIDEO

Roma, da Udc sostegno al progetto Sviluppo Lazio per fare ripartire l’economia VIDEO

Articolo precedenteRoma, la Cgil scende in piazza per “cambiare il bilancio di Roma Capitale” VIDEO
Articolo successivoRoma, il nostro tempo è adesso: alla stazione Termini Flash mob dei precari contro il governo VIDEO