70mila persone e altrettanta mondezza, i postumi del concerto dei Rolling Stones al Circo Massimo si fanno vedere

380

Mentre le operazioni per smontare il palco sono iniziate nella notte, subito dopo il concerto, la pulizia dell’area da parte dell’Ama è iniziata in mattinata

(MeridianaNotizie) Roma, 23 giugno 2014 – La musica dei Rolling Stones si è dissolta nella notte insieme alle 70mila personerifiuti circo massimo accorse al Circo Massimo dalle prime luci dell’alba, ma il giorno dopo restano cumuli e cumuli di rifiuti. In tutta la zona il traffico, questa mattina, è ancora rallentato, dopo tre giorni di divieti di circolazioni e con via dei Cerchi e via dell’Ara Massima di Ercole ancora chiuse al traffico.

Mentre le operazioni per smontare il palco sono iniziate nella notte, subito dopo il concerto, la pulizia dell’area da parte dell’Ama è iniziata in mattinata. Squadre di operatori sono al lavoro per ripulire da lattine, bottigliette e rifiuti vari uno dei siti più importanti di Roma.

La Redazione

Altre videonews in Cronaca:

Un bacio e via, a Fiumicino un’area per il saluto come si deve

Concerto Rolling Stone, i quattro re di Roma infiammano il pubblico e le polemiche. M5S: affittasi Circo Massimo

VIDEO > Roma Multiservizi, dipendenti a Montecitorio per chiedere aiuto al governo Renzi

Articolo precedente“Datevi da fare, non avrete un penny del mio patrimonio”, è dura la vita per i figli di Sting
Articolo successivoAggredito un ferroviere a Roma Termini, aveva provato a bloccare tre abusivi