COVID-19. DRAGHI SI È PRONUNCIATO. LA MICCIA DELL’ODIO È ACCESA…LA “POLVERIERA ITALIA” RISCHIA DI SALTARE IN ARIA

1465

(Meridiananotizie) Ardea, 3 settembre 2021 – La manipolazione delle menti attraverso il potere mediatico e politico è oramai talmente evidente, che solo chi non vuol vedere non vede cosa sta accadendo.

Anche il il meschino atteggiamento ieri sera adottato dal conduttore e giornalista televisivo Brindisi, nel programma “zona bianca” (clicca qui ) nei confronti del Senatore Paragone, di voler distorcere la realtà dei fatti, utilizzando ad arte delle immagini per fare gridare alla rivolta “fascista“, accostando lo stesso Senatore a frange di estrema destra nel corso delle manifestazioni che sono in atto in tutta l’Italia di coloro che non accettano l’imposizione del vaccino e la negazione della libertà, dimostrano che è stata accesa la miccia dell’odio di una polveriera che sta diventando sempre più corta.

Il rischio è che tutto questo stupido odio, alimentato da chi dovrebbe sedarlo (il Governo ed i media nazionali, a mio parere) e di cui a farne le spese sono i cittadini, rischia di fare bruciare presto la miccia accesa e di fare saltare in aria la “polveriera Italia”.

Lo stesso discorso di Draghi oggi, traccia una linea ben precisa, dove l’imposizione a seguirla e la contestuale negazione della libertà di ognuno, passano attraverso l’ago di una siringa e l’inoculazione di un vaccino.

La mascherina (museruola) ai bambini di 6 anni, a mio parere, è una violenza inaudita e secondo molti medici é controproducente per la salute dei fanciulli, fisica e psichica.

Ciò nonostante tutto, voglio credere che siamo ancora in tempo per placare gli animi della gente e portare il confronto su un piano medico scientifico che permetta a chi è a favore del vaccino e chi non lo è, di programmare protocolli sanitari che lascino la libertà, a medici in primo luogo, di consigliare ai loro pazienti la terapia che reputano migliore e a questi ultimi, la possibilità di scegliere.

Il tempo sta finendofermiamo il caos che stanno alimentando tra la popolazione. É in atto una “guerra tra poveri”, dove a farne le spese saranno i cittadini No-Vax e Pro-Vax, accomunati dal sentimento dell’odio che il “caos” stesso sta sviluppando nella nostra società.

– articolo di Massimo Catalucci 


 

Qui sotto trovi altri articoli inerenti l’argomento qui trattato, scritti da Massimo Catalucci. Clicca sul titolo per leggerli:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

————————————————————————————-

ALTRI ARTICOLI DI REDAZIONE CORRELATI ALLO STESSO ARGOMENTO  (clicca sul titolo per leggerli)

 

 

Articolo precedenteVino Frascati, il Presidente Felice Gasperini ricevuto dai candidati sindaci di Roma e Frascati Enrico Michetti e Emanuela Bruni
Articolo successivoMUSICA, AL VIA A LANUVIO IL FESTIVAL INTERNAZIONALE LAURI – VOLPI