Serie A. Atalanta-Lazio. Sarri: “Dobbiamo essere bravi a giocare come in casa. L’obiettivo è avere continuità”

30

(Meridiananotizie) Bergamo, 29 ottobre 2021 – Domani la Lazio affronterà a Bergamo, l’Atalanta, valida per la decima giornata di campionato.

I rispettivi allenatori nelle dichiarazioni pre-partita, hanno espresso parole di apprezzamento per l’avversario di turno ed in effetti, Lazio e Atalanta sono sempre state gare di un certo livello e con tanti gol.

Certo, tra i capitolini e i bergamaschi non è che ci sia molta simpatia, anche per le affermazioni del loro Mister Gasperini che, evidentemente, non ha ancora digerito la sconfitta in coppa Italia del 2019 a vantaggio della Lazio.

Il campo di Bergamo è quasi sempre stato un tabù per la squadra biancoceleste e ci vorrà la migliore prestazione dei ragazzi di Mister Sarri per spuntarla contro gli atalantini.

Le dichiarazioni degli allenatori nel pre-gara

Gasperini – C’è poco da ridere, non sono mai stato ammonito nelle gare precedenti. Mi ha dato fastidio perché so quando ho delle colpe. Poi c’è un problema più serio, in questo calcio faccio fatica a capire i falli di mano, il Var, i contrasti, eppure sono dentro il calcio da tanti anni. Non lo capisco io, non lo capiscono i giocatori, non lo capisce il pubblico. In troppe partite succedono imprevisti, ma soprattutto non c’è chiarezza. In tribuna, se mi scappa una parola, non ne pago le conseguenze. Ci dicono: Basta star zitti. Ma secondo me è giusto tirar fuori il problema. Poi si si può far finta di niente, ma non si risolve niente. Forse è il momento di farlo, ma non riguarda solo l’Atalanta, altrimenti va a discapito di tutto il calcio. Il Var ha un peso, carta canta. Non è tanto discutibile, di fronte all’immagine non capiamo più niente. O ci sono interpretazioni di parte…Ci devono dire quando il Var interviene o non interviene, in quel modo ci può essere più equilibrio. L’espulsione di domenica per me è pesantissima”. 

Palomino sarà fuori per squalifica, ma martedì sarà a disposizione. Demiral potrebbe rientrare, per Toloi la situazione si è rallentata un po’, serve più prudenza. Non sarà facile né per domani, né per martedì”. 

“Pessina sta andando bene, anche Gosens sta recuperando, ma il suo infortunio è un po’ più pesante. Djimsiti non ha avuto un problema muscolare, appena avrà la certezza di non farsi male potrà giocare”. 

“Dobbiamo cercare di fare più punti in casa perché sono indispensabili per la classifica. La Lazio è una buona squadra, che sta crescendo, con principi di gioco diversi che sta cercando di mettere in pratica. È un campionato difficile per tutti. Sappiamo di giocare contro un’avversaria di valore”.

Sarri –Con la Fiorentina la supremazia territoriale è stata 50 e 50, a volte i viola ci ha costretto a difendere. Andiamo a Bergamo convinti di affrontare una squadra forte, cercheremo come sempre di imporre il nostro gioco. L’obiettivo è avere continuità, dobbiamo averla nel risultato e nella prestazione”. 

L’Atalanta è una squadra che ha un grande qualità e che è migliorata molto nel palleggio. Al momento la vedo una squadra completa. Contro di loro è sempre difficile giocare, sono molto aggressivi e dovremo usare le stesse qualità”.

MIlinkovic-Savic ha fatto la migliore partita della stagione contro la Fiorentina, vediamo come ne esce e se ce la farà per sabato. E’ la terza partita in 15 giorni e non è facile”

“Ciro ha fatto otto gol in nove partite, ha una pericolosità offensiva enorme. Ci sono partite in cui si hanno più palle gol ed altre in cui ce ne sono meno. Contro la Fiorentina è stata dura ed ha avuto meno palloni a disposizione, però questo fa parte della normalità”. 

“Dobbiamo essere bravi a giocare come in casa, con lo stesso livello di attenzione e determinazione. Nelle ultime trasferte non ci è riuscito. Siamo stati troppo timidi e con poca personalità. Non sempre ci sono bei terreni, ma il campo è sempre lo stesso. Questo è solo un discorso di mentalità e di approccio”. 

“I giocatori che possano giocare al posto di Pedro e Felipe Anderson sono pochi, si può adattare qualcuno per uno spezzone di gara ma siamo pochi. Romero e Raul Moro sono giovani e promettenti, ma non si possono caricare di troppe responsabilità. Possono diventare giocatori forti, ma ora vanno utilizzati per spezzoni di gara”. 

Le probabili formazioni

Atalanta (3-4-2-1) Musso; Demiral, De Roon, Lovato; Maehle, Koopmeineers, Freuler, Zappacosta; Ilicic, Pasalic; Zapata.

All. Gasperini

Lazio (4-3-3) Reina, Hysaj, Luiz Felipe, Acerbi, Marusic; Basic, Lucas Leiva, Milinkovic Savic; Pedro, Immobile, Felipe Anderson.

All. Sarri

La squadra arbitrale

Arbitro: Marco Guida

Assistenti di linea: Preti e Di Vuolo

IV Uomo: Manganiello

VAR: Aureliano

AVAR: Bottegoni

Dove vedere la diretta TV e in Streaming

L’unico modo per vedere Atalanta-Lazio in diretta streaming e in tv sarà essere abbonati a DAZN. La piattaforma trasmetterà la gara in esclusiva, niente Sky quindi, su tutti i dispositivi abilitati per la App, oppure direttamente sul proprio sito internet. La telecronaca sarà affidata a Ricky Buscaglia e all’ex centrocampista Luca Budel.

  • articolo di Massimo Catalucci

———————————————-

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articolo precedenteSan Pietro, carabinieri e polizia locale contro ambulanti abusivi e “saltafila”
Articolo successivoRIFIUTI, STACCOLI (ARICCIA): MAI AVUTO DUBBI SUL SOSTEGNO AD INIZIATIVE PER LA CHIUSURA DELLA DISCARICA DI ALBANO