Europa League. Lokomotiv Mosca-Lazio. Sarri: “Partita difficile. Noi dobbiamo qualificarci…”

50

L’allenatore laziale invita a guardare avanti e non lasciarsi condizionare dai risultati contro la Juve e dal “flop” del Napoli e afferma – “Andiamo avanti partita per partita”

– articolo di Massimo Catalucci

 

(Meridiananotizie) Mosca, 25 novembre 2021 – L’invito di Mister Sarri a guardare avanti è forse l’opzione più sensata in vista dei due prossimi imminenti incontri della Lazio, il primo stasera (18:45) in Europa League, contro il Lokomotiv Mosca, dove i biancocelesti si giocano la qualificazione al turno successivo; il secondo a poche ore di distanza dal primo, in campionato, dove domenica sera nel posticipo delle 20:45 allo stadio Maradona di Napoli, i ragazzi di Mister Sarri giocheranno uno scontro diretto con i partenopei di Mister Spalletti, per le posizioni che contano nella massima serie del torneo di calcio di Nazionale. L’obiettivo in questo caso è raggiungere almeno il quarto posto che vorrebbe dire, alla fine del campionato di Serie A, qualificazione alla prossima competizione di Champions League.

Le condizioni di Lokomotiv Mosca e Lazio prima del match

Nel suo campionato il Lokomotiv Mosca occupa la quarta posizione, con 25 punti in 15 turni e nell’ultima gara di campionato ha perso in casa per 2-1 contro l’Akhmat Grozny, quasi lo stesso risultato di Lazio-Juve (0-2). Due squadre che arrivano al confronto di Europa League con due sconfitte (una per parte) subite nei rispettivi campionati.

La Lazio dovrebbe ritrovare Immobile, sempre che Mister Sarri ritenga che sia sicuro mandarlo in campo stasera in previsione anche del “Big Match” di Napoli di domenica prossima; alcuni giocatori laziali hanno molti  minuti nelle gambe e sempre in ragione della prossima importante gara di campionato, forse stasera ci sarà un “turnover“, o magari delle staffette nel corso della gara; Leiva dovrebbe aver recuperato il calo fisico che aveva accusato (l’età c’è ed è plausibile dover respirare un po’) per cui potrà essere a disposizione di Mister Sarri.

Le dichiarazioni degli allenatori nel pre-gara

Gisdol – Abbiamo preso la squadra non nella posizione migliore. In un paio di giorni c’è stata una partita con il Galatasaray, prima che un punto fosse stato segnato in due turni. Il club turco doveva vincere. Abbiamo giocato particolarmente bene a Istanbul, ma purtroppo la partita è finita in parità. È chiaro che ora dobbiamo vincere due volte nelle restanti due partite. Le possibilità sono scarse, ma cercheremo di coglierle al volo”.

Sarri – “Il Lokomotiv Mosca Mi sembra che sia una squadra diversa, le premesse sono quelle di una partita difficile. Una partita aperta perché tutte le due squadre hanno bisogno di punti. Noi dobbiamo qualificarci loro possono rientrare in gioco“.

Non penso a quello che è successo con la Juventus ne al Napoli. Noi andiamo andiamo avanti partita per partita, a me non piace essere troppo condizionato. Quando vedo le statistiche dei giornali mi viene da ridere. Ci sono giocatori che hanno più minuti degli altri, io ne ho due o tre e Acerbi è uno di questi, ma alla fine penso che il conto da pagare sia uguale per tutti”.

Ciro sta piuttosto bene, mi ha detto che avvertiva delle cose diverse tra un polpaccio e l’altro ma questa sensazione ora è sparita”.

“L’Europa League è una problematica non da niente, non solo per noi ma per tutte le squadre ma andremo lì e ce la giocheremo. Non possiamo pensare di andare in giro per l’Europa e non pensare di non qualificarci. Un calendario messo in questo modo rende le cosi difficili, e questo influisce anche sulle qualità delle partite”.

Il nostro è un girone che non può essere sottovalutato. Abbiamo due rendimenti diversi in casa e in trasferta è una cosa che dobbiamo cercare di mettere a posto”.

Non dico chi gioca domani (oggi – NDR), Leiva sta meglio ha avuto un piccolo calo di forma che è normale”.

“Riguardo le tante partite, piuttosto che diminuire il numero delle gare di club, non si potrebbero diminuire le partite delle Nazionali? Farle tutte in un blocco, magari diminuendo il numero di squadre che si possono qualificare? Ci sono squadre che fanno pochissimi punti ma che ci stanno a fare? Non dico che non meritino di fare l’Europeo ma bisognerebbe fare un Europeo di Serie B, poi magari chi vince va in quello di Serie A”.

Le probabili formazioni 

LOKOMOTIV MOSCA (4-4-2): Guilherme; Zhivogyadov, Barinov, Pablo, Rybchinskii; Zhamaletdinov, Maradishvili, Kulkov, Beka Beka; Smolov, Lisakovich.

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Lazzari, Patric, Acerbi, Hysaj; Milinkovic-Savic, Lucas Leiva, Basic; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni.

Dove vedere la diretta TV e in Streaming

Lokomotiv Mosca-Lazio sarà trasmessa in chiaro da TV8 (canale otto del digitale terrestre) ma anche da Sky sui canali Sky Sport e Sky Sport Uno e su SkyGo. Anche Dazn trasmetterà la partita. Diretta anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, su tutti i televisori collegati al TIMVISION BOX, ad una console o ad un dispositivo Amazon Fire TV Stick o Google Chromecast. In alternativa tramite app Dazn si potrà vedere la partita su smartphone, tablet e pc.

———————————————–

  • Altri articoli diMassimo Catalucci relativi ai campionati di Serie A e Coppe della S.S. Lazio

 

 

 

 

 

Europa League. Olympique Marsiglia-Lazio 2-2. Ottimo pareggio dei biancocelesti nella bolgia dello stadio Vélodrome

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articolo precedenteStephen King con Marotta&Cafiero, Gianluca Arrighi con Mea: l’editoria indipendente pubblica i maestri del brivido
Articolo successivoGIORNATA CONTRO VIOLENZA DONNE, AMBROGIANI(PD): “ISTITUZIONI LAVORINO INSIEME A CONTRASTO DI QUESTO ALLARMANTE FENOMENO”