Europa League. Lazio-Galatasaray: Obiettivo per entrambe passare agli ottavi di finale

75

Sarri: “I turchi sono in testa, non hanno mai perso o preso gol in trasferta. Sono in testa al girone più difficile dell’Europa League”

– articolo di Massimo Catalucci

 

(Meridiananotizie) Roma, 9 dicembre 2021Ultimo atto della fase a gironi dell’Europa League. Questa sera Lazio e Galatasaray si troveranno difronte allo Stadio Olimpico nella Capitale, con fischio d’inizio alle ore 21:00, per competersi il primo posto in classifica che vorrebbe dire accedere, direttamente, agli ottavi. Chi arriverà secondo nel Girone (E) sarà costretto a passare per i sedicesimi di finale.

Come ha detto Mister Sarri nell’intervista pre-gara, il Galatasaray non ha mai preso gol, né perso fuori casa e quella di stasera sarà un gara difficile per i biancocelesti che, comunque, dovranno mettercela tutta se vogliono vincere la gara per finire il girone in testa alla classifica.

C’è ansia per Ciro Immobile che nell’ultima gara di campionato di domenica pomeriggio contro la Sampdoria, ha lasciato il campo per un problema al ginocchio. L’attaccante dovrebbe aver recuperato il lieve infortunio ma è probabile che Mister Sarri, possa risparmiarlo per la difficile gara in trasferta in Emilia Romagna contro il Sassuolo, che si giocherà appena dopo 72 ore dal match di Europa League in programma stasera. Anche se notizie dell’ultim’ora lo danno tra gli undici titolari a scendere in campo dall’inizio della gara.

Notizie di ieri sera dicono invece che è probabile che al posto di Immobile, Mister Sarri pensi ad un attacco con Pedro, supportato da Zaccagni e Felipe Anderson, il che significherebbe un’ulteriore bocciatura qualora scegliesse di non far giocare dall’inizio Muriqi e questa possibile decisione, rappresenterebbe la definitiva bocciatura per il kosovaro che potrebbe portare la S.S. Lazio a trovare una soluzione per l’attaccante straniero, già dal prossimo mercato di gennaio. Sappiamo anche che la società laziale non ha mai fatto affari di mercato nella finestra invernale ma, mai dire mai. Certo è che un Muriqi come quello visto al Marassi, dove è entrato nel secondo tempo al posto dell’infortunato Immobile, in una gara già sul tre a zero per i biancocelesti, non giova a nessuno: né a l giocatore, né alla società. Per cui la soluzione di un prestito, nelle sue varie forme di realizzo del cartellino a fine anno, sembrerebbe quella più idonea per tutti. Staremo a vedere…anche perché, Mister Sarri potrebbe sorprendere tutti stasera mandando in campo l’attaccante dal primo minuto di gara. Tra qualche ora lo scopriremo…

Le dichiarazioni degli allenatori nel pre-gara 

Sarri – “Contro il Galatasaray è una gara importante, c’è in ballo l’ottavo di finale. Dovevamo ottenere la qualificazione prima, ora diventa fondamentale andare avanti e una vittoria ci consentirebbe di avere un paio di settimane in più per allenarci. Una situazione che non succede da agosto. A tratti siamo cambiati, a tratti no, spero di vedere la nostra versione migliore. I turchi sono in testa, non hanno mai perso o preso gol in trasferta. Sono in testa al girone più difficile dell’Europa League”.

Immobile? Di positivo è che il problema è di lieve entità, faremo le nostre valutazioni se potrà giocare o meno. La programmazione? Intendo quello che succede tutte le aziende del mondo, ovvero programmare le mosse per il futuro. Con il presidente ci parlo spesso, almeno un paio di volte a settimane, è successa anche in questa. Ci sono i presupposti, vediamo. Il livello di applicazione incide fortemente. Se la squadra perde applicazione escono fuori gare disordinate. L’obiettivo è farla diventare una costante. Con l’ordine è aumentata la qualità. Ora la parola d’ordine è costanza“.

Arrivare in fondo all’Europa League? Con l’eliminazione diretta c’è dentro la fortuna. Nella singola o doppia partita la fortuna incide tanto, come nel sorteggio. Sicuramente è un’Europa League di livello superiore rispetto alle edizioni precedenti. Con la Conference il livello si è alzato, dalla Champions arrivano altre squadre di grandi livello. Andare avanti dipenderà da tantissimi fattori, bisogna pensare turno dopo turno. Zaccagni? Mi aspetto che continui a essere il vero Zaccagni. Ha avuto due-tre problemi che lo hanno condizionato, ora sembra in crescita di condizione. Ha qualità e gamba, per noi è veramente importante. Speriamo che la sfortuna sia finita e che cresca ancora”.

Terim – “Sarri è un grande allenatore con grande carattere, mi piace come fa giocare la squadra. Ha vinto in Inghilterra e in Italia, lavora bene con la squadra e pensa sempre ad attaccare e ad avere il possesso palla. Lo rispetto molto. Tornare in Italia è sempre speciale per me, qui è una seconda casa“.

Le probabili formazioni

LAZIO (4-3-3) – Strakosha; Hysaj, Luiz Felipe, Acerbi, Marusic; Milinkovic, Cataldi, Basic; Pedro, Immobile, Zaccagni.

All. Sarri. 

A disposizione: Reina, Furlanetto, Radu, Patric, Lazzari, Akpa Akpro, Escalante, Leiva, Luis Alberto, Raul Moro, Felipe Anderson, Muriqi.

GALATASARAY (4-3-3) – Muslera; Yedlin, Nelsson, Marcao, Van Aanholt; Morutan, Antalyali, Kutlu; Feghouli, Diagne, Kerem.

All. Terim.

A disposizione: Cipe, Luyindama, Ozturk, Bayram, Elmas, Babacan, Babel, Yilmaz, Kilinc, Mohamed, Dervisoglu.

La squadra arbitrale, VAR e AVAR

Arbitro: Del Cerro Grande (Spa).

Assistenti di linea: Yuste e Fernandez.

IV Uomo: Soto Grado.

VAR: Hernandez.

AVAR: Millot (Fra).

Dove seguire la gara in diretta TV e in Streaming

Il match tra Lazio e Galatasaray, con fischio d’inizio alle ore 21:00 allo stadio Olimpico, sarà visibile su Sky Sport Uno, Sky Sport 252, Sky Go e Dazn.

————————————-

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articolo precedenteTeatro a Roma: “JENNIFER – IL SOGNO” all’OFF/OFF THEATRE
Articolo successivoPomezia, Consulta comunale delle associazioni e del volontariato, il Sindaco incontra il Comitato di coordinamento